NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

rijks studioSi è conclusa l'edizione 2013 della conferenza Annuale "Museums and the web" svoltasi dal 17 al 20 aprile 2013 a Portland. Come ogni anno durante l'evento sono stati premiati i migliori musei che vantano un'ottima presenza sul web con il proprio sito e i social network o che hanno realizzato dei progetti innovativi in rete che permettono di conoscere e usufruire delle proprie collezioni e di interagire maggiormente con il pubblico.

Il premio al miglior progetto è stato dato al Rijksmuseum per il "Rijkstudio: crea il tuo capolavoro", presentato in occasione della riapertura al pubblico del museo, rinnovato nell'allestimento, il 13 aprile scorso.

museo sestri_2E' stato presentato sabato 20 aprile 2013 il nuovo allestimento del Museo Archeologico e della Città di Sestri Levante, primo polo espositivo del nuovo Sistema Museale integrato di Sestri Levante e Castiglione Chiavarese che ha sede presso il Palazzo Fascie di Sestri Levante. L'apertura del nuovo museo finalizza anni di progettazione, ideazione, restauro e allestimento che hanno visto la stretta e proficua collaborazione tra Regione Liguria, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Liguria, Soprintendenza per i Beni Archeologici della Liguria e i Comuni di Sestri Levante e Castiglione Chiavarese. Il progetto è stato reso possibile grazie a contributi finanziari quali l'otto per mille IRPEF; F.E.S.R. - Fondo europeo di sviluppo regionale 2007/2013; P.A.R. - Programma Attuativo Regionale 2007/2013; Bando per la presentazione di progetti per la sicurezza nei musei liguri l.r. 31.10.2006, n. 33. Anno 2008. 

gallery lost_artIl Tate di Londra ha da poco inaugurato la Gallery of Lost Art, una mostra online che racconta le storie di opere d'arte che sono scomparse. Distrutte, rubate, scartate, respinte, cancellate,  alcune delle opere più significative degli ultimi 100 anni sono state perse e non possono essere più essere viste. Questa esposizione virtuale esplora le circostanze a volte straordinarie e a volte banali dietro la perdita di opere d'arte importanti. Immagini d'archivio, film, interviste, blog e saggi relativi alla perdita di opere di oltre 40 artisti di tutto il XX secolo, tra cui personaggi come Marcel Duchamp, Joan Miró, Willem de Kooning, Rachel Whiteread e Tracey Emin, sono ora a disposizione dei visitatori. 

logo humusE' stata presentata a Siena la nuova rete di imprese dedicate alla valorizzazione dei beni culturali. Si chiama HUMUS-Humanities@USiena, ed è stato progettato dall’Università degli Studi di Siena per essere un vero e proprio network per lo sviluppo e la valorizzazione dei beni culturali e dell’industria creativa con lo scopo di creare sinergia "tra le diverse strutture dell’Università e del territorio, garantire un efficiente sistema di comunicazione interno ed esterno per rendere note le attività svolte nel periodo di piano, sviluppare una maggiore connessione tra attività locale e prospettiva internazionale."

AllestimentoTorino3L'8 Marzo 2013 è stata inaugurata la nuova esposizione permanente all'interno del  Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino, dal titolo "Lo spettacolo della natura. Storie di scienza e di mondi da conservare." Si tratta di un percorso museale multimediale articolato in tre macro-aree, dedicate alla “diversità della natura”, agli “adattamenti ed evoluzione” e alla biodiversità delle “foreste del Madagascar”, campo di ricerca del Museo.

Unicity SpA ha partecipato alla progettazione e realizzazione degli interventi multimediali interattivi e spettacolari, in lingua italiana e inglese, integrati nel percorso di visita. Il viaggio inizia nella sezione dedicata alle collezioni del museo, dove sono disponibili diversi approfondimenti in forma di postazioni multimediali interattive. Unicity ha curato, per ciascuna, anche tutta la fase di digitalizzazione fotografica delle collezioni, attraverso set specifici realizzati all’interno dei locali del museo. 

TFA 2019
TFA 2019
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo