NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

itzh-CNenfrdejaptrues

La Nike di Samotracia sotto analisi

nike restauroIl restauro sulla Vittoria, la Nike di Samotracia del Louvre, iniziato a metà settembre si prospetta come uno dei più importanti restauri del celebre museo parigino. Prima di lavorare sull'opera è iniziato un programma di analisi scientifiche organizzato dal Louvre e dal Centro di Ricerca e Restauro dei Musei di francia (C2RMF).

La statua, traslata in una sala del Museo, è attualmente esaminata sotto diversi punti di vista: foto di dettagli, osservazione della superficie del marmo al microscopio, radiografia ai raggi ultravioletti e infrarossi per individuare gli interventi moderni, radiografia a raggi x delle ali per comprenderne il montaggio nel XIX secolo. 

Petizione per l'insegnamento materie scientifiche Laureati 12/S e LM11

scuola insegnamentoCi segnalano la petizione online per l'insegnamento delle materie scientifiche da parte dei laureati nelle classi 12/s e LM 11 (Scienze e tecnologie per i Beni Culturali). La petizione è disponibile al link http://firmiamo.it/insegnamentomateriescientifiche. Il testo è riportato qui di seguito:

Molte persone dopo l’università si rivolgono al mondo dell’insegnamento e per tutti quelli che hanno scelto indirizzi di studi “canonici” non esistono particolari problemi nella definizione di “cosa” potranno insegnare e quindi delle classi di insegnamento per le quali sono abilitati.

Persone che invece hanno scelto corsi di Laurea nuovi, nati con la riforma del “3+2” si trovano spesso dopo il termine degli studi a fare i conti con delle incongruenze tra quanto studiato e quello che secondo il ministero hanno studiato: spesso le due cose non coincidono portando all’assegnazione di classi di insegnamento non corrispondenti, o solo parzialmente corrispondenti, alla formazione.

Questo è il caso dei laureati nelle classi di laurea 12/S e LM/11 in Conservazione e Restauro dei beni culturali per i quali la situazione è in realtà ancora più complessa in quanto l’afferenza dei tali classi non è stata univoca per tutti gli atenei ma discrezionalmente data alla facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali o alla Facoltà di Lettere. Questo ha fatto sì che si siano formate persone con lo stesso titolo ma con competenze e conoscenze estremamente diverse: Scientifico-tecniche da un lato e Storico-Artistiche dall’altro.

Una delegazione cinese in visita presso l'Alma Heritage Science Integrated Research Team dell'Università di Bologna

tomografia legnoUna delegazione cinese del Centro Internazionale per il Restauro del Patrimonio Architettonico dell’Università "Jiao Tong" di Shanghai, è giunta in visita a Bologna, lo scorso 6 agosto, per imbastire una potenziale collaborazione, sul tema della tutela del patrimonio culturale, con l'Alma Heritage Science Integrated Research Team dell'Università di Bologna. Andrea Nanetti, studioso italiano alla Università JaoTong di Shanghai, ha accompagnato una rappresentanza di docenti, guidata da Yongkang Cao, direttore del Centro Internazionale per il Restauro del Patrimonio Architettonico dell’ateneo cinese, imprenditori del settore edilizio e funzionari pubblici cinesi, in un tour nei centri di eccellenza del restauro in Europa. Dopo aver visitato il Museo dell’Acropoli, i Musei Vaticani, e l’Opificio delle Pietre Dure a Firenze, la delegazione di Shanghai ha fatto tappa all’Alma Mater, dove ha partecipato ad un workshop sul tema "Heritage Building Conservation: Methods and Techniques".

Inaugurata Ipanema, la piattaforma europea per la ricerca applicata ai materiali antichi

ipanema

Visualizzare in dettaglio l'anatomia di un fossile senza rovinarlo, analizzare i processi di alterazione del blu di Prussia, studiare i fossili utilizzati come traccianti paleoambientali, rintracciare le vie di circolazione del ferro archeologico: ecco alcuni esempi dei temi di ricerca dietro la creazione di Ipanema, l'Istituto di Fotonica di analisi non distruttiva europea di materiali antichi, realizzato in Francia dal CNRS e il Ministero della Cultura e della Comunicazione. Questo impianto, unico al mondo, è dedicato allo studio avanzato di materiali antichi, è affiancato al sincrotrone SOLEIL, a Saint- Aubin sull'altopiano di Saclay.

Un progetto internazionale per Pompei

pompei sustainableL'Istituto per i Beni Archeologici e Monumentali IBAM del CNR ha recentemente annunciato la sua partecipazione al progetto internazionale messo in atto dal Fraunhofer Ibp, la Tum di Monaco di Banviera e ICCROM, dedicato alla salvaguardia e valorizzazione dell'area archeologica di Pompei. Tale nuovo programma durerà ben dieci anni a partire dall'estate 2014.

CHNT
CHNT
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo