Archeometria e Beni Culturali: il contributo delle geoscienze

Stampa

A Pisa dal 4 al 6 settembre 2017 si terrà il Congresso congiunto della Società Italiana di Mineralogia e Petrografia, Società Geologica Italiana, Associazione Italiana di Vulcanologia e Società Geochimica italiana, dal titolo “Geosciences: a tool in a changing world” .

Il Congresso sarà articolato in tre giorni di sessioni scientifiche sui principali temi delle Geoscienze, conferenze plenarie di ricercatori di rilievo internazionale ed eventi speciali (forum e tavole rotonde) su grandi temi di attualità ed interesse pubblico.

È prevista una specifica sessione dedicata all’archeometria da titolo Archaeometry and cultural heritage: the contribution of geosciences, coordinata da G. Barone (UNICT), G. Balassone (UNINA), R. Giustetto (UNITO), L. Maritan (UNIPD).

La sessione intende in particolare ospitare contributi inerenti le seguenti tematiche:

- Caratterizzazione, diagnostica, datazione e provenienza di materiali archeologici (ceramiche, vetri, gemme, manufatti litici, malte, pigmenti e metalli);
- Metodi innovativi, non invasivi e non distruttivi per i Beni Culturali;
- Materiali da costruzione: soluzioni innovative per la conservazione e il restauro;
- Materiali innovativi e nanotecnologie per la conservazione e il restauro dei Beni Culturali

La sottomissione degli abstract dovrà avvenire entro il 15 maggio 2017 seguendo le procedure riportate sul sito e le norme redazionali ivi indicate. Gli autori potranno eventualmente indicare una preferenza per la presentazione dei propri contributi scientifici come poster o come comunicazione orale. Il comitato scientifico della sessione si riserva di predisporre il programma finale dei contributi orali.

Grazie ad una collaborazione con la rivista internazionale (ISI) Mediterranean Archaeometry and Archaeology, una selezione dei migliori lavori presentati nella sessione potranno essere ospitati in uno thematic issue della rivista. Gli autori dei lavori, (presentati oralmente o come poster) selezionati dai referenti della sessione in base a criteri di qualità, completezza e originalità, saranno invitati a presentare il loro contributo come articolo (in lingua inglese) da sottomettere per la pubblicazione sulla rivista.

Per maggiori informazioni di carattere generale visitare il sito del convegno.

Fonte: AIAr

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI