AUGMENTED HERITAGE dall'oggetto esposto all'oggetto narrato

Stampa

In quanti modi è possibile "aumentare" la realtà? La tecnologia è l'unico modo in cui è possibile raggiungere questo obiettivo? E' possibile parlare di etica digitale applicata ai beni culturali? Nella prima parte del volume l'autore affronta queste tematiche in un percorso sistematico analizzandone le reciproche influenze per poi introdurre la Spatial Augmented Reality (SAR), affrontando - in modo teorico - i metodi ad oggi disponibili con cui è possibile far coincidere scena reale e modello digitale attraverso l'approccio video proiettivo.

La seconda parte è dedicata all'approfondimento della SAR sul patrimonio artistico e culturale, analizzando la parte relativa al metodo e alla progettazione che ha ispirato le installazioni, curate dallo stesso autore. Il volume, sintesi dei precedenti scritti dallo stesso autore, da cui sono eslcuse tutte le parti manualistiche, amplia con ulteriori approfondimenti il tema dell’Augmented Heritage, ed è rivolto a tutti gli studiosi che desiderano avere un approfondimento sistematico, teorico e di indirizzo su tale disciplina, attraverso uno sguardo quanto più ampio possibile sui metodi culturali della progettazione multimediale.

 

AUGMENTED HERITAGE dall'oggetto esposto all'oggetto narrato

Autore: Donato Maniello

Prefazione: Sandra Lucente

Introduzione: Donato Maniello

ISBN: 978-88-95315-69-0 2021 Edizione Italiana –Edizioni Le Penseur

Pagine: 304 - 17 x 24 cm  – Full Colour Book

prezzo: 34 Euro (escluse spese di spedizione)

Info:https://www.glowarp.com/video-mapping-book_augmented_heritage.html

DONATO MANIELLO

Architetto, Ph.D. in Materiali e Strutture per l’Architettura, docente per il settore di Nuove Tecnologie per l’Arte (NTA) e CEO dello Studio Glowarp. La sua ricerca è focalizzata sull'uso della SAR per la valorizzazione dei beni culturali e alla sua ibridazione nel settore dell'Augmented Heritage. 

Tra le sue pubblicazioni recenti edite da Le Penseur e tradotte anche in inglese: 

Realtà aumentata in spazi pubblici:  tecniche base di video mapping. Volume I (2014);

Tecniche avanzate di video mapping: Spatial Augmented Reality applicata al bene culturale. Volume II (2018);

Spatial Augmented Reality: la progettazione dell’edutainment negli spazi digitali aumentati. Volume III (2018).


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.archeomatica.it/

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.

Abbonatevi CLICCANDO QUI