NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Mercoledì, 17 Gennaio 2018 12:12

I 12 siti del patrimonio europeo più a rischio secondo Europa Nostra

Redazione Archeomatica

All'apertura dell'Anno europeo del patrimonio culturale, Europa Nostra, la principale organizzazione per la conservazione del patrimonio in Europa, e l'Istituto della Banca Europea per gli Investimenti hanno annunciato quali sono i siti del patrimonio culturale europeo più a rischio, con l'ausilio di un gruppo di esperti professionisti provenienti da diversi campi.

I siti del patrimonio culturale in via di estinzione situati in europa sono: il Centro storico di Argirocastro, in Albania; le chiese post-bizantine a Voskopoja e Vithkuqi, in Albania; il centro storico di Vienna, in Austria; l'impianto di preparazione del carbone a Beringen, in Belgio; il monumento di Buzludzha, Bulgaria; la rete di funivie aeree a Chiatura, in Georgia; i monasteri e l'Hermitage di David Gareji, Georgia; il Castello di Sammezzano, Toscana, Italia; il Casinò di Costanza, in Romania; i siti preistorici di arte rupestre nella provincia di Cadice, in Spagna; l'orfanotrofio greco di Prinkipo, le isole dei principi, in Turchia; e la fabbrica di ghiaccio di Grimsby, Regno Unito. Alcuni di questi siti sono in pericolo a causa della negligenza o di uno sviluppo inadeguato, altri a causa della mancanza di risorse o competenze. 

Sette di questi siti saranno selezionati come quelli maggiormente a rischio. L'elenco definitivo sarà presentato da Europa Nostra il 15 marzo.

I dodici siti sono stati selezionati tenendo conto della loro eccezionalità e valore culturale, nonché del pericolo imminente che stanno affrontando. Anche l'impegno delle comunità locali e l'interesse di terze parti, sia pubbliche che private, sono stati considerati criteri di valutazione. Inoltre è stato rilevante il potenziale che questi siti hanno come catalizzatori per uno sviluppo socio-economico sostenibile.

“2018 is the year to celebrate Europe’s unique cultural heritage and to highlight its key role in promoting our common identity and building a more inclusive Europe. Raising awareness and mobilising widespread efforts to save endangered heritage sites across Europe is another objective of the European Year of Cultural Heritage 2018. What better occasion for Europa Nostra and the European Investment Bank Institute to implement a new edition of the 7 Most Endangered programme, with the support of the EU Creative Europe programme,” ha affermato Denis de Kergorlay, Presidente Esecutivo di Europa Nostra. “This shortlist is, first and foremost, a call to action. We urge public and private stakeholders at local, national and European levels to join forces to rescue the heritage gems which tell our shared story and which must be saved for future generations,” ha aggiunto.


Saving these 12 sites will not only benefit the cultural heritage monuments alone. The investment will also generate socio-economic benefits at the local, regional and national levels”, ha affermato Francisco de Paula Coelho dell'Istituto della Banca Europea per gli Investimenti. “Well prepared and well implemented investment in cultural heritage pays off in terms of social, economic and cultural development, and it is important to spread this message during the European Year of Cultural Heritage 2018”, ha concluso.

Le candidature per il 7 Most Endangered programme 2018 sono state presentate da organizzazioni civili o enti pubblici, le quali formano la vasta rete di membri e organizzazioni associate ad Europa Nostra, provenienti da tutta Europa. I dodici siti sono stati selezionati da una giuria di esperti di storia, archeologia, architettura, conservazione, analisi progettuale e finanza. L'elenco definitivo dei 7 siti più a rischio di estinzione sarà redatto dal Consiglio di Europa Nostra.

Il programma 7 Most Endangered è stato lanciato nel gennaio 2013 da Europa Nostra in collaborazione con la Banca Europea per gli Investimenti, in qualità di socio fondatore e la Banca di Sviluppo del Consiglio d'Europa, come partner associato. Ispiratosi al National Trust for Historic Preservation, il 7 Most Endangered non è un programma di finanziamento, e il suo scopo è quello di promuovere "il buon esempio" nell'ambito della Cultura, assieme al Programma Europa creativa dell'Unione Europea e al Programma di Europa Nostra "Share your Heritage - Share your values".

7most

Siti Culturali in pericolo:
Historic Centre of Gjirokastra, Albania
Post-Byzantine Churches in Voskopoja and Vithkuqi, Albania 
Historic Centre of Vienna, Austria 
Coal Preparation Plant in Beringen, Belgium
Buzludzha Monument, Bulgaria
Aerial Cableway Network in Chiatura, Georgia 
David Gareji Monasteries and Hermitage, Georgia
Castle of Sammezzano, Tuscany, Italy 
Constanta Casino, Romania 
Prehistoric Rock-Art Sites in the province of Cadiz, Spain
Prinkipo Greek Orphanage, Princes' Islands, Turkey
Grimsby Ice Factory, United Kingdom

Fonte: Europa Nostra

Ultima modifica il Domenica, 21 Gennaio 2018 15:51

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo