NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Approfondimenti







L’Unesco,  l’ICCROM e il Museum Storage Reorganization
  ritengono  che in tutto il mondo, il 60% delle collezioni museali immagazzinate nei depositi sono inaccessibili e si deteriorano rapidamente.

Archeomatica  sostiene la proposta di queste organizzazioni internazionali e ti invita, se lavori in un museo, a compilare questo sondaggio in 10 minuti:

http://depositi.questionpro.com/

Con l'adesione al progetto potresti vincere un abbonamento di un anno alla rivista dell'UNESCO MUSEUM International.
 

Ti ricordiamo che tutte le informazioni raccolte in questo sondaggio saranno utilizzate solo per compilare statistiche. Lo scopo è di ottenere un'idea globale della situazione dei depositi; i risultati individuali non saranno rivelati, pubblicati o condivisi.

Il questionario è in inglese.

E’ tradotto in:
In Italiano (grazie a Giorgia Bonesso (Treviso) e Carla Pianese (Napoli) per la traduzione)

En français (Thanks to Florence Lamy-Joly (Lyon) for the translation!)

中文 ( Thanks to Shumeng Dai (Beijing) for the translation!)

日本語 (Thanks to Daijiro Kitagawa (Tokyo) for the translation!)

Con la presentazione di oggi, il progetto di restauro del Colosseo entra nella fase esecutiva. I progetti relativi alle cancellate, al restauro dei prospetti e alla realizzazione di un Centro Servizi sono stati perfezionati e gli appalti saranno avviati, ai sensi del nuovo regolamento per i lavori pubblici, a partire da fine luglio 2011.
Il “Piano degli interventi” relativo al Colosseo è promosso dal Commissario delegato per le aree archeologiche di Roma e Ostia Antica d'intesa con la Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma e finanziato dal Gruppo Tod's SpA.
Nel maggio 2010 il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Comune di Roma hanno condiviso la scelta di ricorrere alla sponsorizzazione per renderne possibile la realizzazione.
Al termine dei lavori la superficie visitabile sarà incrementata del 25%.

Partecipano:
Anna Maria Moretti, sopraintendente speciale per i Beni Archeologici di Roma e Ostia Antica (modera)
Roberto Cecchi, segretario generale del MIBAC e Commissario per le aree archeologiche di Roma e Ostia Antica
Diego Della Valle, presidente Gruppo Tod’s Spa
Gianni Alemanno, sindaco di Roma
Gianni Letta, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio
Giancarlo Galan, ministro per i Beni e le Attività Culturali

La procedura di sponsorizzazione è stata avviata il 4 agosto 2010 con la pubblicazione di un bando e ha previsto come termine per la presentazione delle proposte il 30 ottobre 2010.
La procedura di gara si è conclusa con proposte “non appropriate”, pertanto è stata avviata una fase di trattativa, che ha consentito di stipulare il contratto per il finanziamento dei lavori con la Tod's SpA in data 21 gennaio 2011.
La registrazione del contratto è del 20 giugno 2011 e da questo momento è pienamente operativo.
Il contributo omnicomprensivo messo a disposizione dal Gruppo Tod’s SpA è pari a 25 milioni di euro.

Il Piano prevede:


1. la sostituzione dell'attuale sistema di chiusura delle arcate perimetrali (fornici) con cancellate
2. il restauro dei prospetti settentrionale e meridionale
3. il restauro degli ambulacri
4. il restauro dei sotterranei (ipogei)
5. la messa a norma e l'implementazione degli impianti
6. la realizzazione di un centro servizi che consenta di portare in esterno le attività di supporto alla visita che sono attualmente nel monumento (accoglienza, biglietteria, bookshop, servizi igienici).

L'insieme dei lavori indicati richiede una calendarizzazione precisa, in ragione della necessità di mantenere il monumento aperto al pubblico, senza alcuna interruzione. Il Colosseo attrae infatti circa 5 milioni di visitatori all'anno.

I progetti relativi alle cancellate, al restauro dei prospetti e alla realizzazione di un Centro Servizi sono stati perfezionati e sono appaltabili.

In particolare:

Il progetto di sostituzione dell'attuale sistema di chiusura (giunto-tubo) con cancellate riprende la soluzione già sperimentata nelle arcate dell'area Stern, in cui sono stati montati pannelli fissi o apribili a doppia anta in ferro forgiato. Le cancellate da realizzare sono 84, comprese quelle in corrispondenza degli assi principali e di distribuzione interna. Sono previsti anche cancelli carrabili. L'ingresso posizionato presso lo sperone del Valadier prevede una sistemazione analoga a quello dello Stern.
Il progetto di restauro del prospetto settentrionale prevede di intervenire su 31 fornici, con le stesse modalità e tecniche già sperimentate a fine anni Novanta sul settore campione posizionato presso lo sperone del Valadier. La superficie, interamente in travertino, è pari a circa 13.600 mq (comprese le imbotti dei fornici). Agli speroni Stern e Valadier corrisponde una superficie in travertino di circa 2.000 mq, così come la parte in cortina di mattoni pari sempre a circa 2.000 mq. Il settore già interessato dall'intervento di restauro della fine degli anni Novanta comprende quattro arcate e ha una superficie di circa 1.400 mq. Anche in quest'area si prevede di intervenire per armonizzare il risultato dei lavori programmati.
Il sistema di pulitura è stato concordato negli anni Novanta con l'Istituto Centrale per il Restauro del Ministero, oggi Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro, e riconfermato con il medesimo Istituto in occasione di questa nuova fase progettuale: in sostanza la pulitura utilizza il sistema ad acqua nebulizzata. La scelta di questa tecnica dipende dalle sperimentazioni fatte in molti restauri di monumenti lapidei negli anni 1981-1988 (in attuazione della Legge 23 marzo 1981, n. 92).
La nebulizzazione viene effettuata a temperatura ambiente e a pressione atmosferica, senza aggiunta di solventi, né di altre sostanze. Il sistema è in grado di rimuovere i depositi incoerenti di polvere, di sciogliere le croste nere anche fortemente adese, lasciando inalterate le patine del tempo e le eventuali tracce di colore e d’uso.
A seconda delle situazioni, l’irrorazione d’acqua si sviluppa in un arco di tempo compreso tra 25 minuti e 4 ore, il resto del tempo viene impiegato per le operazioni di seguito elencate: interventi integrativi di pulitura, riadesione delle scaglie, trattamento delle parti metalliche, stuccature di fori e cavità e di precedenti restauri. Per realizzare i lavori è necessario suddividere l'intero prospetto in 5 aree di cantiere non contemporanee (ciascuna comprensiva di 10 arcate, esclusi il settore IV e V che riguardano i due speroni), ma tra loro in parziale sovrapposizione. Gli operatori contestualmente presenti su ciascun settore saranno 10 (maestranze specializzate e restauratori).
Il prospetto meridionale, accanto al restauro del materiale lapideo, prevede anche l'intervento sulla cortina in mattoni e sul conglomerato cementizio. Anche in questo caso l'organizzazione è in aree di cantiere non contemporanee, ma in parziale sovrapposizione. I settori sono 4, ciascuno comprensivo di 10-11 arcate.
La superficie complessiva del prospetto meridionale è pari a circa 7.500 mq.
L'impianto di cantiere del prospetto settentrionale e di quello meridionale richiede elevatori: basti pensare che il prospetto settentrionale raggiunge un'altezza di quasi 50 metri.
Il nuovo Centro Servizi sarà realizzato nell’interro esistente nella parte sud della piazza del Colosseo, già sterrato per la costruzione della linea B della metropolitana, e comporterà lo scavo di circa 8.000 mc di terreno.
Le funzioni attualmente presenti nel monumento saranno organizzate in circa 1.600 mq di superficie entro una struttura compositivamente concepita come un grande spazio di matrice circolare di diametro pari a 30 metri, all’interno del dosso erboso.
L'accoglienza, la biglietteria e il bookshop saranno collocati in questo ambiente coperto con una cupola ribassata, mentre le funzioni di servizio saranno distribuite tutt'intorno.
È prevista anche un'area da destinare a bar-caffetteria.

Il progetto è stato concordato con gli uffici del Ministero e di Roma Capitale.

Per quanto riguarda gli altri progetti (ambulacri, sotterranei e impianti), sono in corso di esecuzione cantieri-campione sulla base dei quali perfezionare la pianificazione degli elaborati da porre a base di appalto. Per i sotterranei, in particolare, i lavori compiuti per l'apertura al pubblico dello scorso ottobre costituiscono un riferimento significativo.

Alcune delle procedure di individuazione del contraente sono sopra la soglia comunitaria, dunque richiederanno il rispetto di una tempistica più ampia.
Gli appalti saranno avviati ai sensi del nuovo regolamento per i lavori pubblici a partire da fine luglio 2011.

Fonte: Ministero dei Beni Culturali
www.beniculturali.it

Un metodo ibrido tramite remote sensing, tecniche GIS e un algoritmo di rilevamento della forma utilizzabile su immagini SAR. Il metodo sviluppato nel quadro di un progetto finanziato dall’Agenzia Spaziale Europea per il monitoraggio automatico e l'identificazione di siti archeologici perduti o ancora da scoprire in Egitto è stato ulteriormente migliorato tramite i dati disponibili da immagini radar di tipo SAR ad alta risoluzione in banda X dei satelliti Cosmo Sky-Med.

Mercoledì, 20 Aprile 2011 18:59

Civita di Bagnoregio NON MUORE PIU'

 

Oggi 20 aprile, presso la sede dell’Associazione Civita, è stato presentato ed annunciato l’accordo tra Università IUAV di Venezia e Civita di Bagnoregio, per attivare lo studio e la ricerca su temi riguardanti il patrimonio architettonico, geologico e ambientale di Civita di Bagnoregio con l’obiettivo di definire le migliori strategie di tutela e conservazione da coniugare con lo sviluppo della fruizione e della valorizzazione di questo Borgo unico nel suo genere.
Sono intervenuti: Antonio Maccanico, Presidente dell’Associazione Civita; Albino Ruberti, Segretario Generale dell’Associazione Civita; Francesco Bigiotti, Sindaco di Bagnoregio; Paolo Crepet, Promotore e Responsabile scientifico attuazione del protocollo d’intesa, Giancarlo Carnevale, Preside della facoltà di Architettura dell’Università IUAV di Venezia, Eugenio Vassallo, Ordinario di Restauro architettonico, Università IUAV di Venezia, Paolo Faccio, Associato di Restauro architettonico, Università IUAV di Venezia.
Ha concluso Roberto Cecchi, Segretario Generale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

“Prevenire è meglio che curare".
Parole tante volte pronunciate, soprattutto nel campo della medicina.
In realtà trattasi di un detto validissimo in diversi settori, soprattutto in quello culturale.
Non sono passati molti giorni dalla notizia che ci ha raggiunto attraverso i media e che riguarda il sito archeologico di Pompei, ormai definito come “cumulo di calcinacci”, “piramide di pietre” in cui si notano qualche “gancio del vecchio solaio in cemento armato” e “pezzi di muro e di mattoncini rossi”.
Per la sua notevole importanza a livello mondiale, questo museo a cielo aperto è stato incluso nel 1997 nella World Heritage List strutturata dall'Unesco, ed è stato oggetto di numerosissimi interventi sia di tipo amministrativo-giuridico (legge 352, art.9), sia di restauro fin dal 1997.
Tali interventi hanno inciso sia positivamente quanto negativamente sullo stato del sito.

Lunedì, 04 Febbraio 2013 08:49

Module Position

Header

logo menu search

feature

Users

user1 user2 user3 user4

Main Body

left component right

breadcrumb

Bottom

bottom1 bottom2 bottom3 bottom4

Footer

footer2 footer1
Lunedì, 04 Febbraio 2013 07:56

Video

[row]

[col class="span6"]

[video]http://www.youtube.com/watch?v=Ycv5fNd4AeM[/video]

Get the code

[[video]http://www.youtube.com/watch?v=Ycv5fNd4AeM[/video]]

[/col]

[col class="span6"]

[video]http://vimeo.com/50522981[/video]

Get the code

[[video]http://vimeo.com/50522981[/video]]

[/col]

[/row]

Giovedì, 31 Gennaio 2013 12:57

Typography

[row]

[col class="span6"]

h1. Heading 1

h2. Heading 2

h3. Heading 3

h4. Heading 4

h5. Heading 5
h6. Heading 6

[/col]

[col class="span6"]

Dropcap

[dropcap]This is a Magazine Style Drop Cap. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Duis aute irure dolor in reprehenderit in voluptate velit esse cillum dolore eu fugiat nulla pariatur. Excepteur sint occaecat cupidatat non proident, sunt in culpa qui officia deserunt mollit anim id est laborum.[/dropcap]

[[dropcap]Dropcap Texts[/dropcap]]

[/col]

[/row]

[row]

Lists example

[col class="span6"]

  • This is a sample unordered list
  • ul with class arrow
  • ul with class arrow-double
  • ul with class tick
  • ul with class cross
  • ul with class star
  • ul with class rss

[/col]

[col class="span6"]

  1. This is a sample ordered list
  • ul with class arrow
  • ul with class arrow-double
  • ul with class tick
  • ul with class cross
  • ul with class star
  • ul with class rss

[/col]

[/row]

Block Number

[row][col class="span4"] [blocknumber type="circle" text="01" color="#FFF" background="#34bcf5"]Lorem ipsum dolor sit amet consectetuer rutrum dignissim et neque id.[/blocknumber]

[blocknumber type="circle" text="02" color="#FFF" background="#aacb24"]Lorem ipsum dolor sit amet consectetuer rutrum dignissim et neque id.[/blocknumber]

[blocknumber type="circle" text="03" color="#FFF" background="#f16a10"]Lorem ipsum dolor sit amet consectetuer rutrum dignissim et neque id.[/blocknumber]

[[blocknumber type="circle" text="01" color="#FFF" background="#f16a10"]Circle Block Number[/blocknumber]]

[/col]

[col class="span4"] [blocknumber type="rounded" text="01" color="#FFF" background="#7d2828"]Lorem ipsum dolor sit amet consectetuer rutrum dignissim et neque id.[/blocknumber]

[blocknumber type="rounded" text="02" color="#FFF" background="#d80000"]Lorem ipsum dolor sit amet consectetuer rutrum dignissim et neque id.[/blocknumber]

[blocknumber type="rounded" text="03" color="#FFF" background="#329491"]Lorem ipsum dolor sit amet consectetuer rutrum dignissim et neque id.[/blocknumber]

[[blocknumber type="rounded" text="01" color="#FFF" background="#329491"]Rounded Block Number[/blocknumber]]

[/col]

[col class="span4"] [blocknumber text="01" color="#FFF" background="#999"]Lorem ipsum dolor sit amet consectetuer rutrum dignissim et neque id.[/blocknumber]

[blocknumber text="02" color="#FFF" background="#666"]Lorem ipsum dolor sit amet consectetuer rutrum dignissim et neque id.[/blocknumber]

[blocknumber text="03" color="#FFF" background="#000"]Lorem ipsum dolor sit amet consectetuer rutrum dignissim et neque id.[/blocknumber]

[[blocknumber text="01" color="#FFF" background="#999"]Normal Block Number[/blocknumber]]

[/col][/row]

Block Examples 

[row][col class="span4"]

[block color="#FFF" background="#34bcf5"]Lorem ipsum dolor sit amet, sic genero nomine Piscatore mihi. Dicis Deducitur potest flens praemio quod non dum veniens indica enim.[/block]

[block color="#FFF" background="#aacb24"]Lorem ipsum dolor sit amet, sic genero nomine Piscatore mihi. Dicis Deducitur potest flens praemio quod non dum veniens indica enim.[/block]

[block color="#FFF" background="#f16a10"]Lorem ipsum dolor sit amet, sic genero nomine Piscatore mihi. Dicis Deducitur potest flens praemio quod non dum veniens indica enim.[/block]

[[block color="#FFF" background="#f16a10"]Content[/block]]

[/col]

[col class="span4"]

[block type="rounded" color="#FFF" background="#7d2828"]Lorem ipsum dolor sit amet, sic genero nomine Piscatore mihi. Dicis Deducitur potest flens praemio quod non dum veniens indica enim.[/block]

[block type="rounded" color="#FFF" background="#329491"]Lorem ipsum dolor sit amet, sic genero nomine Piscatore mihi. Dicis Deducitur potest flens praemio quod non dum veniens indica enim.[/block]

[block type="rounded" color="#FFF" background="#000000"]Lorem ipsum dolor sit amet, sic genero nomine Piscatore mihi. Dicis Deducitur potest flens praemio quod non dum veniens indica enim.[/block]

[[block type="rounded" color="#FFF" background="#000000"]Lorem ipsum dolor[/block]]

[/col]

[col class="span4"]

[block border="1px dashed #CCC" padding="14px 15px"]Lorem ipsum dolor sit amet, sic genero nomine Piscatore mihi. Dicis Deducitur potest flens praemio quod non dum veniens indica enim.[/block]

[block border="3px solid #34bcf5" padding="12px 15px"]Lorem ipsum dolor sit amet, sic genero nomine Piscatore mihi. Dicis Deducitur potest flens praemio quod non dum veniens indica enim.[/block]

[block type="rounded" border="5px solid #aacb24" padding="10px 15px"]Lorem ipsum dolor sit amet, sic genero nomine Piscatore mihi. Dicis Deducitur potest flens praemio quod non dum veniens indica enim.[/block]

[[block border="5px solid #aacb24" padding="10px 15px"]Lorem ipsum dolor[/block]]

[/col]

[/row]

Bubble Examples

[row][col class="span4"]

[bubble author="Betty D. Steward"]Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed ligula orci, ullamcorper vitae sodales venenatis, feugiat et felis. Donec non dui velit, a posuere dui.[/bubble]

[/col][col class="span4"]

[bubble color="#FFF" background="#736357" author="Barbara J. Pennebaker"]Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed ligula orci, ullamcorper vitae sodales venenatis, feugiat et felis. Donec non dui velit, a posuere dui.[/bubble]

[/col][col class="span4"]

[bubble background="transparent" border="3px solid #ccc" author="Chad M. Simmons"]Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed ligula orci, ullamcorper vitae sodales venenatis, feugiat et felis. Donec non dui.[/bubble]

[/col]

[/row]

[row][col class="span12"]

 

[[bubble background="#FFF" color="#666" border="3px solid #ccc" author="Chad M. Simmons"]Lorem ipsum dolor sit amet.[/bubble]]

[/col][/row]

Giovedì, 31 Gennaio 2013 12:56

Article

  • This is a sample unordered list
  • ul with class arrow
  • ul with class arrow-2
  • ul with class star
  • ul with class rss
Giovedì, 31 Gennaio 2013 10:34

Powerfull Features

[row]

[col class="span6"]

Joomla 2.5 and 3.0

Helix - II is available for Joomla 2.5 as well as Joomla 3.0 that means no matter which version of you joomla you like to use for developing your next website.

 

HTML5

We brought HTML5 in Helix blank template to make elegant, modern and SEO friendly website that would be fully functional & represents awesome typography.

 

Bootstrap

Bootstrap is made upon responsive CSS Designs with less code which enhances the overall look and feel of your website.

[/col]

[col class="span6"]

Wordpress

This is really great thing that Helix Framework is available for most popular blogging platform Wordpress besides Joomla with tons of exciting features.  

 

CSS3

The latest CSS3 technology has been used in Helix Framework - II to make the whole web development process easier and faster with lot of scopes.  

 

Presets

Presets manager give the flexibilty to change the design of your website without coding by selecting the desire color of your website background, header and footer etc.

[/col]

[/row]

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo