Io resto a casa, ma viaggio in Catalogna: una vacanza virtuale nella regione spagnola

Stampa

In un momento storico nel quale non si può godere della vacanza tanto desiderata, l’ente del turismo Catalano in ragione delle limitazioni della mobilità, promuove una vera e propria “vacanza virtuale” in tappe: decine di tour interattivi per dare la possibilità a tutti di approfittare di questi momenti di pausa casalinga per continuare a viaggiare. Un azione di marketing territoriale che permette attraverso i dispositivi digitali di “fare esperienza” del patrimonio storico, artistico e architettonico. Una promenade tra le bellezze del territorio che anticipa il gusto del prossimo viaggio in sito.  

Il tour virtuale si costituisce di tre tappe:

- La prima tappa è rivolta ai Musei, I turisti virtuali con pochi clik potranno visitare importanti musei catalani: dal Teatre-Museu Dalí a Figueres, concepito dal padre del surrealismo Salvador Dalí e reale testimonianza della vita artistica di questo grandissimo maestro, al Museo della Moda di Barcellona, con la sua esposizione virtuale di oltre 600 pezzi di abbigliamento, simboli dell’evoluzione della moda catalana, i meravigliosi cortili del Museo Picasso; Il Museo Nazionale d’arte della Catalogna e il Museo d’arte contemporanea.

- La seconda tappa all’ Architettura i turisti potranno proseguire il loro viaggio virtuale ripercorrendo le opere di Gaudí, il Parco Güell, il meraviglioso giardino architettonico e la Casa Milà, uno dei edifici modernisti più famoso al mondo. Per gli amanti della musica, Il Palau della Música Catalana, esempio architettonico di modernismo catalano e il Gran Teatre del Liceu, il teatro attivo più antico e prestigioso di Barcellona è uno dei più importanti teatri d’opera al mondo. Il lato favorevole di questo viaggio è la sua immediatezza.

- La terza tappa volge, invece, il suo sguardo alle città. Con l’ausilio della realtà aumentata gli spettatori dotati di visori potranno addentrarsi nei vicoli e nei cortili di Girona e Tarragona.  Sarà possibile vedere, vivere ed esplorare i luoghi e i monumenti più emblematici senza muoversi di un centimetro. Inoltre ogni visita è corredata da schede descrittive curate da esperti del settore e completata da una apposita galleria che mette in risalto i dettagli più interessanti di ogni visita.

 

Ecco tutti i link per iniziare il viaggio:

Casa Milà, Barcellona

Teatro Liceu, Barcelona

Palau de la Música Catalana, Barcellona

MACBA, Barcellona

Park Güell, Barcellona

Museu de la Moda, Barcellona

Museo Picasso, Barcellona

MNAC, Barcellona

Teatre-Museu Dalí, Figueres

Cattedrale di Girona

Girona

Tarragona

Patrimonio UNESCO di Tarragona

La fonte della notizia cliccando qui

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI