NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Giovedì, 17 Marzo 2016 10:04

Premio MIMOS 2016 per tesi di laurea e ricerca su 3D, virtualità, simulazione

È aperto il Bando di Concorso per la VII Edizione del Premio MIMOS (Movimento Italiano Modellazione e Simulazione) per l'assegnazione di due premi per Tesi di Laurea o Dottorato da destinare a laureati o neo-dottori italiani sui temi Modellazione, Simulazione e Realtà Virtuale e le loro applicazioni.

Si riporta parte del bando. La Scadenza è il 31 dicembre 2016.


Art. 1 - Oggetto
1.    MIMOS (Movimento Italiano Modellazione e Simulazione www.mimos.it) indice un concorso per l'assegnazione di n. 2 (due) Premi per Tesi di Laurea/Dottorato da destinare a laureati/neo-dottori Italiani che abbiano svolto un lavoro su argomenti concernenti Modellazione, Simulazione e Realtà Virtuale e le loro applicazioni.

2.    Obiettivo del Premio MIMOS è quello di avvicinare gli studenti al mondo del lavoro creando un ponte di competenze tra domanda (industria) ed offerta (università) attraverso la diffusione delle competenze ed eccellenze generate in quest’ultimo ambito.

Art. 2 - Destinatari
1.    Il concorso è riservato a cittadini italiani che abbiano conseguito una Laurea Magistrale (già “Specialistica”), una Laurea secondo Vecchio Ordinamento o un Dottorato di Ricerca presso una Università Italiana o straniera nel periodo 1° Aprile 2014 - 31 Ottobre 2016 (data di discussione della tesi nel periodo indicato)

2.    Non possono partecipare al Concorso lavori presentati nelle precedenti edizioni del Premio MIMOS.

Art. 3 - Premi
1.    I premi, per un importo complessivo di € 3.000 (tremila) saranno assegnati alla migliore tesi per ciascuna tipologia di Laurea universitaria come di seguito riportato:
-    Laurea Magistrale (o vecchio ordinamento): € 1.500 (millecinquecento)
-    Laurea di Dottorato: € 1.500 (millecinquecento)

2.    Tesi di particolare rilevanza, pur non risultando vincitrici, potranno essere oggetto di menzione speciale. In tale ambito possono partecipare anche tesi di Laurea di Primo Livello (triennale).

Art. 4 - Domanda
1.    La domanda di partecipazione al concorso, redatta secondo il modello allegato al presente Bando, dovrà essere presentata inderogabilmente entro il 31 Dicembre 2016 esclusivamente mediante messaggio di posta elettronica inviato all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

2.    Unitamente alla domanda il candidato, deve presentare:
a)    copia del certificato di laurea (in formato pdf o jpg) con riportata la votazione conseguita;
b)    un sommario della tesi di laurea contenenti le seguenti informazioni:
-    autore,
-    titolo,
-    relatore,
-    inquadramento del tema trattato e del lavoro svolto,
-    avanzamento rispetto lo Sato dell’Arte;
-    originalità dei risultati ottenuti,
-    applicabilità degli stessi,
-    rilevanza scientifica dei risultati ottenuti
-    eventuali pubblicazioni.
c)    una sintesi/estratto, di non più di 20 pagine, in formato pdf, della tesi di laurea. Qualora la tesi fosse originalmente redatta in lingua inglese è necessario allegare un sommario di 1 pagina redatto in lingua italiana;
d)    un video (opzionale) della durata massimo di 5 minuti derivato dalla esecuzione sperimentale della tesi stessa illustrandone i relativi risultati, in formato Windows compatibile (avi, mpeg, ecc) fornendo un link per il download nel caso di dimensioni superiori agli 8MB.
e)    una lettera sottoscritta, in formato pdf, di presentazione da parte del/i relatore/i della tesi, che copra i seguenti punti:
-    impegno temporale nello svolgimento della tesi,
-    grado di autonomia nel lavoro svolto
-    originalità dei risultati ottenuti,
-    possibile applicabilità degli stessi,
-    rilevanza scientifica e/o culturale.
f)    la liberatoria alla pubblicazione sul sito www.mimos.it del materiale di tesi fornito, secondo il modello allegato al presente Bando.

Art. 5 - Criteri di Valutazione
1.    I seguenti criteri di valutazione verranno utilizzati per l’assegnazione del punteggio a ciascun lavoro pervenuto:
a)    Livello di aderenza alle tecnologie della simulazione e della realtà virtuale (determinante per la valutazione complessiva)
b)    Livello di rilevanza scientifica e/o industriale e/o culturale e/o sociale in dipendenza dell’oggetto specifico del lavoro svolto,
c)    Livello di approfondimento del lavoro svolto, in relazione allo stato dell’arte in rapporto all’ambito disciplinare indicato nella tesi
d)    Accuratezza e chiarezza espositiva dello svolgimento
e)    Correttezza, rigore formale, e correttezza e completezza della eventuale validazione sperimentale
f)    Pubblicazioni: numero e tipo (pubblicazioni su libri, riviste, atti di convegno), per le tesi di dottorato
g)    Voto di laurea (discriminante solo nel caso di parità di valutazione)

In particolare, per la valutazione della rilevanza scientifica ed industriale sono stati presi in considerazione gli aspetti innovativi dei lavori svolti, quali lo sviluppo di nuove teorie, di nuovi modelli matematici, sviluppo di prototipi, processi di simulazione, nuove metodologie, algoritmi e usi della computergrafica 3D, oltre alla presenza e/o opportunità di sviluppo brevetti.

 

Documentazione completa a questo link

 

Fonte: MIMOS

 

Ultima modifica il Giovedì, 17 Marzo 2016 10:20

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Sea Drone Gallipoli

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo