NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Mercoledì, 27 Marzo 2013 18:04

Nel Bando MIUR per Start up richiesti progetti di innovazione della cultura

miur startupIl 13 marzo 2013 il MIUR ha pubblicato il Bando Startup che si rivolge alle micro, piccole e medie imprese delle Regioni Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) attive da meno di sei anni invitandole a presentare progetti di ricerca e innovazione, anche in collaborazione con università, centri di ricerca, PA e grandi imprese, per individuare soluzioni innovative in campi di particolare rilievo e attualità per lo sviluppo sociale ed economico dei territori. Il bando si inserisce all’interno del Piano di Azione e Coesione – PAC che ha lo scopo di accrescere la capacità di produrre e utilizzare ricerca e innovazione di eccellenza in modo da assicurare uno sviluppo duraturo e sostenibile dei territori al fine di renderli maggiormente competitivi e attrattivi.

Il bando impegna complessivamente 30 Milioni di euro ed è ripartito in quattro linee di intervento, di cui le prime tre espressamente rivolte a startup, la seconda è dedicata a progetti che possono innovare con le tecnologie, la cultura:

- Linea 1 – Big Data: Nuovi metodi e tecnologie per gestire e valorizzare basi di dati caratterizzate da grande volume, varietà e velocità  (8 milioni di euro). 

- Linea 2 - Cultura ad impatto aumentato: Nuove modalità di produzione, distribuzione e fruizione del patrimonio culturale, anche attraverso la combinazione di tecnologie digitali (14 milioni di euro).

- Linea 3 – Social Innovation Cluster:Aggregazioni di competenze interdisciplinari, capacità innovative e di imprenditorialità emergente per rispondere alla domanda di innovazione e al soddisfacimento di bisogni emergenti (7 milioni di euro).

Per le prime tre Linee di intervento l’importo dei singoli progetti può variare da un valore minimo di euro 400.000,00  ad un massimo di euro 1.200.000,00.

La durata del progetto è di 24 mesi.

- Linea 4 – Contamination Lab: Questa linea si rivolge alle Università delle Regioni della Convergenza (Campania, Puglia, Calabria, Sicilia) ed è finalizzata alla creazione dei cd. CLab, ossia luoghi che facilitino nuove modalità d integrazione e collaborazione tra studenti, docenti, mondo imprenditoriale, territorio e istituzioni per promuovere la cultura dell’imprenditorialità e dell’innovazione (1 milione di euro). Un progetto di Contamination Lab può avere un valore complessivo massimo di euro 200.000,00 e una durata di24 mesi.

Le proposte devono essere inviate entro il 10 maggio 2013.

Le domande devono essere presentate attraverso lo sportello telematico http://roma.cilea.it/Sirio.

 

LINEA 2 Cultura ad impatto aumentato

Il patrimonio culturale italiano, pur costituendo un giacimento di inestimabile valore, fatica spesso ad essere adeguatamente valorizzato, poco supportato da un incontro non sempre efficiente tra detentori e partner privati. L’industria creativa, stimolata da una rapida evoluzione tecnologica e da aree in forte sviluppo (come le moderne applicazioni del design e del making), può contribuire al rafforzamento e ampliamento della catena del valore della cultura. Diviene una priorità strategica nazionale quindi promuovere progetti di ricerca e favorire la nascita di nuove imprese in grado di tradurre contenuti e risorse del patrimonio culturale in nuove, più ricche e interattive modalità di produzione, distribuzione e fruizione attraverso una varietà di tecniche e tecnologie.

BENEFICIARI – STARTUP!
Micro, piccole e medie imprese delle regioni Convergenza (Campania, Calabria, Puglia, Sicilia) esistenti da meno di sei anni (start-up o spin-off) anche in collaborazione con università, centri di ricerca, amministrazioni pubbliche e/o grandi imprese. La sede operativa delle imprese o del consorzio deve essere organizzata stabilmente in una delle regioni convergenza, pur rimanendo possibile che i soggetti partecipanti non abbiano la sede legale in una delle quattro regioni.

COSA – NUOVI MODI DI PRODUZIONE, DISTRIBUZIONE, FRUIZIONE DEL PATRIMONIO CULTURALE 
Il bando ha lo scopo di promuovere progetti per sviluppare soluzioni tecnologiche, servizi, modelli e metodologie innovative che possano stimolare future attività imprenditoriali volte a tradurre contenuti e risorse del patrimonio culturale in nuove modalità di produzione, distribuzione e fruizione, attraverso attraverso la libera combinazione di metodi, tecniche e tecnologie digitali per esperienze ricche, collaborative e interattive. La durata dei progetti deve essere al massimo di 24 mesi.

AREE DI INTERVENTO – 3 AMBITI “DI PROCESSO”

Le proposte devono svilupparsi all’interno di uno tra i seguenti 3 ambiti di intervento:

1) Digital Cultural Heritage: soluzioni tecnologiche che valorizzano il processo di digitalizzazione dei beni culturali materiali e/o immateriali, per migliorare la fruizione e la distribuzione dei contenuti e dei significati;

2) Making e Design: soluzioni che utilizzano processi di produzione innovativa tipici del making, dell’artigianato digitale e delle moderne applicazioni del design (interaction, product, customized, open), anche attraverso la realizzazione di strutture per la fabbricazione digitale;

3) Spazi della Cultura 2.0: soluzioni tecnologiche per la valorizzazione di beni e siti culturali promuovendone nuovi modelli di interazione, interpretazione, destinazione d’uso, riuso e fruizione, anche nel quadro di politiche di valorizzazione del territorio.

 

VALORE PROGETTI
Il budget totale è di 14.000.000€. Il valore dei progetti presentati può variare da un minimo di 400.000€ ad un massimo di 1.200.000€.

FINANZIAMENTO
Spese di ricerca MAX 80% = 50% + 10% (se media impresa) o 20% (se piccola impresa) + 15% (se collaborazione università)
Spese di sviluppo MAX 60% = 25% + 10% (se media impresa) o 20% (se piccola impresa) + 15% (se collaborazione università)

TEMPI

I progetti devono essere inviati entro il 10 Maggio 2013, ore 17.

ARTICOLI
Articoli di riferimento nel bando: 5, 6, 7 e 11, 12, 13

 

CONSULTA IL BANDO

 

Ulteriori informazioni: http://startup.miur.it

 

Ultima modifica il Giovedì, 12 Febbraio 2015 17:33

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo