NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

In arrivo bando Comune di Firenze su progetti innovativi anche su tecnologie per i beni culturali

Artigianato artistico, moda, eccellenze locali e tecnologie applicate ai beni culturali. Sono i settori che il Comune intende promuovere e sostenere finanziando progetti innovativi attraverso un bando ad hoc. Lo ha stabilito la giunta di Palazzo Vecchio dando l’ok, nei giorni scorsi, alla delibera presentata dall’assessore allo Sviluppo economico e turismo Giovanni Bettarini, che definisce i contenuti per le proposte.


“Sono settori che consideriamo strategici per Firenze e che vogliamo sostenere – ha dichiarato l'Assessore Bettarini – Lo faremo in modo innovativo finanziando il 50% di progetti o eventi originali che puntino davvero sulla qualità. Abbiamo la storia e le competenze, si tratta ora di fare innovazione, sviluppo e di trasmettere queste competenze trovando sistemi di promozione capaci di rendere questi settori sempre più vitali nel tessuto economico locale. Le eccellenze sono la nostra occasione e la nostra risorsa. Su questo stiamo investendo molto”.
Il budget previsto per questo primo intervento è di 33mila euro. Al contributo economico messo a disposizione dall’Amministrazione comunale si aggiunge il supporto per la promozione del progetto/evento attraverso i canali istituzionali e la concessione gratuita di locali comunali o aree pubbliche. La selezione avverrà attraverso uno o più bandi che saranno pubblicati a breve dalla Direzione Attività economiche e turismo.

 

Fonte: http://met.provincia.fi.it/

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo