NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Martedì, 25 Agosto 2015 11:57

Beni culturali e tecnologie della cultura tra i temi di un nuovo bando imprenditoria femminile

È stato pubblicato da Confartigianato imprese di Viterbo il bando rivolto all’imprenditoria femminile per contributi fino al 70% delle spese sostenute da aziende a titolarità femminile. Il bando è rivolto alle Pmi anche in forma individuale, società di professionisti, costituite o da costituirsi entro 30 giorni dalla data di concessione del finanziamento, aventi una donna o donne, titolari dell’impresa, quote societarie pari al 51%, socie di cooperative al 60%.

Gli interventi ammissibili riguardano lo sviluppo di prodotti/soluzioni/servizi innovativi coerenti con le aree di specializzazione previste dalla “Smart Specialisation Strategy (S3) Regione Lazio”: Aerospazio; Scienze della vita; Beni culturali e tecnologie della cultura; Agrifood; Industrie creative digitali; Green Economy; Sicurezza. Sono, altresì, agevolabili i progetti trasversali alle suddette aree di specializzazione che riguardino prodotti/soluzioni/servizi innovativi attinenti alla Social Innovation, presentando soluzioni tecnologiche che affrontino problemi dovuti al cambiamento della società per favorire una “società inclusiva, innovativa e consapevole” promossa da Europa 2020 e declinata in Horizon 2020.

I progetti proposti dovranno dare evidenza dell’adozione di tecnologie digitali e/o soluzioni tecnologiche consolidate che permettano di elaborare, memorizzare/archiviare dati, anche in modalità multilingua, utilizzando risorse hardware/software distribuite o virtualizzate in rete in un’architettura di cloud computing, quali ad esempio: realtà aumentata, wearable wireless devices e body area network, software di modellazione 3D, stampa 3D, (sono comprese nei sistemi di fabbricazione digitale) text e data mining, micro-nano elettronica, IoT (Internet of Things), piattaforme di erogazione servizi, internet e web 2.0, social media, eCommerce, eSupply Chain, GIS (Geographic Information System), mappe e cartografia, new media, editoria digitale, piattaforme per la condivisione ed il riuso di contenuti, sistemi di tracciabilità per l’autenticazione di prodotti e l’ottimizzazione di processi logistici.

Il contributo erogato ai vincitori del bando sarà pari al 70% a fondo perduto (in Regime de minimis) delle spese ammissibili fino ad un massimo di Euro 30.000,00.
È possibile presentare le domande di candidatura dal 7 settembre al 15 ottobre 2015.


Per ulteriori informazioni è possibile contattare i numeri 0761.33791 o 346.2161308 (Sabes Lab – aperto per tutto il mese di agosto) oppure scrivere all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Confartigianato Viterbo (http://www.confartigianato.vt.it/cvt/)

 

Ultima modifica il Martedì, 25 Agosto 2015 15:07

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo