NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Bando miglior tesi sul restauro conservativo

logo fondazione droghettiLa Fondazione Paola Droghetti bandisce presso l’IGIIC, Gruppo Italiano dell’IIC, un concorso per l’assegnazione di n.1 premio per la miglior tesi di laurea agli studenti laureandi o ai laureati che partecipano al XI Congresso Nazionale “Lo Stato dell'arte 11”, che si terrà a Bologna, dal 10 al 12 ottobre 2013. Il premio è destinato agli studenti laureandi o ai laureati che presenteranno la tesi di laurea che tratti l’argomento: Restauro Conservativo dei Beni Culturali. L’importo del premio è di Euro 500,00 (al lordo di tasse, ritenute e contributi di legge, se dovuti). La premiazione e l’erogazione dell’ammontare del premio verrà effettuata all’interno delle giornate del 11° Congresso Nazionale. 

Condizione necessaria per l’assegnazione del premio è far pervenire via email entro il 31 luglio 2013  all’IGIIC (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) la seguente documentazione: 

1) una copia della tesi di laurea, 

2) copia del libretto universitario se trattasi di studente laureando, oppure copia del certificato di diploma di laurea se trattasi di laureato, 

3) regolare iscrizione al congresso da partecipante. 

L’assegnazione del premio verrà decisa da una Commissione appositamente creata dalla Fondazione, sulla base di una graduatoria proposta dal Comitato Scientifico del XI Congresso dell’IGIIC e redatta in seguito alla valutazione e selezione delle tesi partecipanti al concorso. 

Il risultato del concorso sarà comunicato per e-mail al vincitore

 

Scarica il testo completo del bando

 

Fonte: IGIIC

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo