NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Bando ALES per ricerca personale per progetto Pompei

ales-logoAles SpA, Arte Lavoro e Servizi ha pubblicato un bando per la ricerca personale per il Progetto Pompei tra cui 30 Addetti per l’assistenza al pubblico e la vigilanza e altre 27 figure professionali differenti.

Gli addetti per l’assistenza al pubblico collaboreranno alle strette dipendenze del Responsabile Gestione Operativa e si occuperanno di:
• effettuare la prima accoglienza dei visitatori
• fornire informazioni di natura storico/artistica, archeologica e monumentale, anche in lingua straniera
• effettuare la sorveglianza del patrimonio museale e archeologico all’interno dei locali espostivi, nelle aree di pertinenza del museo e nelle aree archeologiche
• assicurare il rispetto del regolamento del museo e delle disposizioni di sicurezza, segnalando ai responsabili eventuali anomalie nelle condizioni e nello stato di conservazione del patrimonio e nel funzionamento dei sistemi e dei dispositivi di sicurezza
• svolgere le funzioni connesse all’accesso del pubblico, regolando l’accesso alle sale dei flussi di visitatori.

Le altre figure professionali ricercate sono:

6 Addetti Ufficio Amministrativo Gare e Appalti,
3 Fabbri,
3 Operatori Ufficio Contenzioso,
1 Addetto Ufficio Contenzioso,
2 Geometri per monitoraggio stato avanzamento lavori,
1 Responsabile Gestione Operativa,
1 Assistente ESPI,
3 Operatori amministrativi per rendicontazioni amministrative,
1 Supervisor,
2 Esperti Area Web,
1 Operatore ESPI,
3 Tecnici Informatici,

Le candidature dovranno pervenire esclusivamente tramite il sito istituzionale di Ales spa entro il 11/07/2014.
L'offerta di lavoro si intende estesa ad entrambi i sessi (L. 903/77).
Per candidarsi cliccare qui : http://job.ales-spa.com/

 

Fonte: MiBACT 

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo