NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

2021DILEUA4 - 4 Posti di Marie Curie Early Stage Researcher (ChemArch)

Si tratta di quattro posti di dottorato a doppio titolo per un progetto finanziato dalla Commissione Europea tramite la Marie Sklowdoska-Curie Action, intitolato “ChemArch: The organic chemistry and molecular biology of archaeological artefacts” I dottorati si svolgeranno tra l'Universitat Autonoma de Barcelona, l'Universities of York (UK), University of Copenhagen, and il CNRS-Nice e avranno la durata di 36 mesi, 12 per ogni partner accademico più un breve periodo presso un'organizzazione partner. Ciascuno di questo posto sarà incentrato su uno dei seguenti 4 progetti:

1) ESR8: Analisi chimiche delle tecnologie in pietra per la cottura;
2) ESR12: Dall'ideologia all'economia: scoprire l'origine tassonomica degli strumenti in osso con analisi paleoproteomica; 
3) ESR14: Natura e funzione degli strumenti basati sulle piante;
4) ESR15: Sviluppo dell'applicazione delle analisi degli isotopi di idrogeno (δD) per determinare la funzione e la provenienza degli artefatti. 

Il candidato avrà accesso a un ambiente di ricerca stimolante come parte di un team di ricercatori, con uno stipendio annuo lordo di 28.800 € (a seconda del nucleo familiare possono avere diritto agli assegni familiari), per 37,5 ore di lavoro a settimana.

Tra i criteri di selezione dei candidati vi è una laurea in Scienze della conservazione, archeologia, preistoria, chimica o scienze biologiche o ambientali e una qualifica di livello master come specificato per l'istituto di origine o partner. Per ulteriori informazioni riguardo la selezione nelle singole università partner vedasi: 

Universitat Autonoma de Barcelona
- University of York
- CNRS
- University of Copenhagen

Fonte: Euraxess

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.

Abbonatevi CLICCANDO QUI  


/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo