NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

itzh-CNenfrdejaptrues

Stable Project: Land movements monitoring methods, analysis and techniques

Inside the project STABLE (co-funded by the European Commission, carried out in the context of the HORIZON 2020 program supervised by EU Authority - Grant Agreement No: 823966), the consortium members are working on the structural stability risk assessment of the cultural heritage.

In particular a part of the activities are focused on the monitoring methods and the techniques that will be used for STABLE project purposes, that is to build the deformation model and the geological, geotechnical and seismostratigraphic model of the test sites, using information coming from in-situ and satellite SAR remote sensing, optical data and geophysical methods.

The objectives are two: identify the critical areas and/or structures affected by deformation phenomena, and build the geological, geotechnical and seismostratigraphic model of the subsoil, and provide three-time histories for each seismic ambient noise measurement, representing the three components of the motion.

Until now the consortium are working on three cases study: Rieti (Italy), Nauplion (Greece) and Strovolos (Cyprus)

The Strovolos (CY) case study.

From June 2019 the Strovolos area was under study with acquisition campaigns to define the seismic ambient noise (seismostratigraphic model of the subsoil), in the perspective of providing the expected seismic shaking parameters by the subsequent local seismic response analysis, integrated all with data coming from engineering geological setting and other geological information. 

The definition of the structure and the composition of the Strovolos area, allowed to classify the case study as a non-resonant site characterized by an outcropping seismic bedrock.

 

Source: ( Stable Project )


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.archeomatica.it/34kk

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.

Abbonatevi CLICCANDO QUI  


CHNT
CHNT
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo