LITTLE HELPERS TOOLS FOR ARCHAEOLOGY

LITTLE HELPERS TOOLS FOR ARCHAEOLOGY

Stampa

Archeofoss 2020 hosted “little minions”, by Timo Homburg and Florian Thiery. These are helper tools that reduce workload or optimize workflows in archaeology’s daily work. (abstract in https://zenodo.org/record/4002961#.YHgzlOgzaUk).

The authors collected a series of useful research tools, from which `Computer Applications and Quantitative Methods in Archaeology` (CAA) created a working group called `Little Minions` (http://littleminions.link). They focus on development and customization of FLOS Software for archaeology.

There are many examples, including the Semantic Web and Linked Open Data (LOD) (https://doi.org/10.5281/zenodo.3345711), or the set of tools created by the Wikidata community to interact with the Wikimedia repositories. These tools help researchers share their data and enables the community to participate in scientific discourse to create previously unknown knowledge.

To finish, it is important to mention another very useful tool, the SPARQLing Unicorn QGIS Plugin, which allows reprojecting and transforming geospatial data into other reference systems.

It’s possible to review this presentation on YouTube: https://www.youtube.com/watch?v=OPt3XURTP0g or https://www.youtube.com/watch?v=bgkLcKsKtOA

Click here https://www.yumpu.com/en/document/read/65978476/archeomatica-international-2021-archeofoss to read Archeofoss 2021 pre-acts conference.

Follow us on our social network!


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.archeomatica.it/

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.

Abbonatevi CLICCANDO QUI