NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Drone thermal images for Archaeology

In Archeofoss 2020, Gabriele Ciccone showed how to use open source tools to elaborate thermal images and create archaeological 3S surveys and orthophotos (abstract in https://zenodo.org/record/4002961#.YHgzlOgzaUk), as part of his Phd project “Flying off-site: nuove metodologie di indagine per l’analisi dei paesaggi storici”.

The use of the UAV in archaeology will be the future, as they show great potential in producing new archaeological results, starting with thermal images. The first step of Cissione’s work was to develop a workflow that allowed elaboration of different images at various times of the day, using different kinds of software (proprietary software or FLOS software). This work was a perfect way to define the best conditions to capture images, and at the same time, test the different software and their potential.

Beyond this workflow, the next objective was to find the best open source software that can replace the proprietary software used on specific steps of the workflow.

The final aim of the project is to create a chain of FLOS software able to produce a series of useful maps for archaeological purposes: from the simple 3d survey to the orthophotogrammetric reconstruction of a building or of the archaeological landscape.

To learn more: https://www.youtube.com/watch?v=OPt3XURTP0g. Soon there will be news about ARCHEOFOSS 2021: https://www.facebook.com/archeofoss


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.archeomatica.it/34uw

 


 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.archeomatica.it/34uw

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.

Abbonatevi CLICCANDO QUI  


/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo