NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

ArchAIDE Final Conference. Presentazione app per il riconoscimento automatico dei frammenti ceramici da smartphone

Il prossimo 13-14 maggio 2019 si terrà a Pisa, presso il Centro Convegni Le Benedettine, l'evento finale del progetto europeo ArchAIDE (Archaeological Automatic Interpretation and Documentation of cEramics).

ArchAIDE (Archaeological Automatic Interpretation and Documentation of cEramics) è un progetto triennale (2016-2019) finanziato dal programma Horizon 2020, coordinato dal MAPPA Lab del Dip. di Civiltà e Forme del Sapere dell'Università di Pisa, che ha visto coinvolte le università di York, Colonia, Barcellona, Tel Aviv, il CNR, due ditte archeologiche spagnole (Elements e Baraka), un'impresa ICT italiana (INERA srl.)

ArchAIDE Final Conference sarà l'occasione per presentare la App per il riconoscimento automatico dei frammenti ceramici mediante una fotografia da smartphone o tablet. Durante la conferenza infatti verrà raccontato tutto il lavoro di riflessione archeologica e di sviluppo tecnologico che sta dietro a questo strumento che potrà rivoluzionare la pratica archeologica su scala mondiale. Ai partecipanti sarà offerta l'opportunità di scaricare per primi la App sui propri devices e testarla in diretta durante la conferenza.

L'evento sarà inoltre un importante momento di confronto scientifico sugli sviluppi dell'utilizzo dell'Intelligenza Artificiale (tecnologia utilizzata da ArchAIDE per il riconoscimento dei frammenti) in archeologia con una sessione interamente dedicata a questa tematica.

La partecipazione alla conferenza è gratuita; è gradita la registrazione entro il 30 aprile 2019. La lingua ufficiale della conferenza sarà l'inglese.

Programma della conferenza e registrazione

www.archaide.eu

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI 
 


 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo