SLAM e Fotogrammetria: per un rilievo veloce e di qualità

SLAM e Fotogrammetria: per un rilievo veloce e di qualità

Stampa

L’utilizzo di più strumentazioni dotate di tecnologie diverse consente di affrontare i rilievi senza scendere a compromessi con la produttività, la resa grafica e la precisione del dato. È il caso del rilievo dimostrativo effettuato presso Piazzale Porta del Molo di Genova.
In questa occasione Microgeo ha impiegato l’innovativo Sistema Mobile Mapping ZEB HORIZON della GeoSLAM con la nuova camera ad alta risoluzione ZEB VISION e il Sistema fotogrammetrico telescopico 3D EYE.

La praticità dello ZEB HORIZON ha consentito il rilievo dell’intero piazzale in pochi minuti, mentre con il Sistema 3D EYE sono state acquisite aree di dettaglio che si sono concentrate prevalentemente sulla Porta del Molo.

La durata del rilievo SLAM in campo è stata di soli 10 minuti, mentre la parte di elaborazione compresa di colorazione della nuvola è durata 40 minuti.

 mic_1.png

Con il Sistema 3D EYE sono state scattate 84 foto e sono state allineate ed elaborate nel software di Fotogrammetria 3DF ZEPHYR ottenendo un modello 3D ad alta definizione (circa 40 minuti di elaborazione automatica).

mic_2.jpg

Successivamente le due nuvole di punti provenienti da sistemi diversi (SLAM e 3D EYE) sono state unite all’interno di 3DF Zephyr utilizzando il potente algoritmo ICP presente all’interno del software, che ha consentito di scalare la nuvola fotogrammetrica su quella Laser dello ZEB HORIZON.

mic_3.jpg

Infine è stata generata una mesh fotorealistica della facciata principale della struttura derivante dall’unione dei due modelli.

 mic_4.jpg

Curioso di vedere dal vivo le soluzioni hardware e software descritte in questo articolo? Contatta Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e prendi un appuntamento per una session dimostrativa.


 


 

 Copia qui lo "short link" a questo articolo
www.archeomatica.it/

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.

Abbonatevi CLICCANDO QUI