SCANTECH iReal 2S. Una soluzione anche per i Beni Culturali.

Stampa

Le popolazioni antiche hanno lasciato in eredità oggetti e monumenti dal valore inestimabile. I reperti, tuttavia, col passare del tempo, subiscono diversi gradi di erosione a causa delle intemperie e della loro stessa natura fragile. Di conseguenza, la conservazione del patrimonio è diventato un compito estremamente urgente nonché fondamentale.

Allo stato attuale, la digitalizzazione 3D ha dimostrato di essere la tecnologia più popolare ed ha attirato l'attenzione mondiale nel settore dei Beni Culturali. La tecnologia di scansione 3D offre una velocità di misurazione rapida e un'accurata capacità di acquisizione e può essere utilizzata per l'archiviazione, la visualizzazione e il ripristino dei dati.

Inoltre, è abile nel raccogliere dati 3D accurati da diverse prospettive, il che è utile, accompagnata da altre tecnologie come la stampante 3D, per il ripristino dei manufatti quando si verificano danni accidentali.

La tecnologia che viene in soccorso alla conservazione dei Beni Culturali è quella di ScanTech.

Il modello iReal 2S, ad esempio, è dotato delle tecnologie più all’avanguardia:

Diversi musei ed Enti culturali nel panorama internazionale si stanno dotando di questi sistemi per la conservazione del patrimonio storico. In particolare, lo scanner iReal 2S riesce a catturare gli oggetti che presentano forme estremamente irregolari e che sono ricchi di dettagli, come appunto i reperti storici.

Nell’intero processo di conservazione, possiamo facilmente scoprire che la scansione 3D svolge un ruolo decisivo nel riprodurre digitalmente i reperti storici e archeologici.

In futuro, ScanTech si impegnerà nello sviluppo di nuovi sistemi di scanner 3D rendendoli più professionali ed efficaci.

Per scoprire di più sull’iReal 2s guarda il video - > https://www.youtube.com/watch?v=4x6uSRgYv9g

Per maggiori info contatta Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI