NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

itzh-CNenfrdejaptrues

Un cantiere multimediale per l'area del Lapis Niger

lapis niger multimedialeNell'area sacra del Lapis Niger, nei Fori Romani, è stata recentemente inaugurata una nuova postazione multimediale che rende la recinzione del cantiere di scavo e restauro un'inusuale parete mutlimediale. Su quest'area è attualmente attiva una ricerca archeologica dove in passato è stata ritrovata una delle più antiche iscrizioni in lingua latina, datata al 565 a.C. Si prevede di continuare le attività di scavo di messa in sicurezza dei reperti.

La Soprintendenza per i Beni Archeologici di Roma insieme alla Facoltà di Architettura dell'Università Politecnica di Mardrid ha ideato la nuova installazione multimediale. Il progetto, svolto all'interno del Master Instalaciones Efi'meras, ha previsto una prima attività di studio per approfondire le conoscenze storico-artistiche sul luogo. Successivamente, insieme alla società Indissoluble, si è passati alla fase di progettazione dell'installazione e creazione dei contenuti multimediali. Infine gli studenti hanno operato sul sito del Foro romano per installare l'innovativa recinzione dotata di alcuni spioncini.

Nuova versione di Google Art Project

google art project 06 2013Il 10 giugno Google Art Project ha migliorato la navigazione e le funzionalità di ricerca del suo portale. Da più di due anni dal suo lancio è ora ancora più facile  ricercare le opere d'arte per artista, luogo ed eventi connessi. 

Google Art Project propone attualmente più di 40.000 opere d'arte proveniente da circa 250 musei di più di 40 paesi. La maggior parte delle opere sono proposte come immagini in alta risoluzione, accompagnate da brevi descrizioni e metadati supplementari, cioè la data di realizzazione e luoghi nei quali  è stata esposta. Le opere più importanti, come la Nascita di Venere, sono anche disponibili in immagini in gigapixels. Più di 1.500 opere sono adesso proposte in altissima risoluzione. Numerosi musei permettono di percorrere le proprie gallerie grazie a Google Street View.

ARmedia 3D Tracker, nuova applicazione per i beni culturali in realtà aumentata

colosseo 3d inglobeE' stato presentato all'Augmented Worls Expo 2013 l'applicazione ARmedia 3D Tracker di Inglobe Technologies. Armedia 3D Tracker permette di riconoscere  e disegnare oggetti 3D complessi indipendentemente dalla loro grandezza o geometria. Una delle più interessanti dimostrazioni della tecnologia realizzate è quella relativa alla ricostruzione in realtà aumentata del Colosseo. Il video qui di seguito mostra il caso applicativo con il quale il monumento viene ricostruito agli occhi dello spettatore in pochi secondi a partire dall'immagine reale. 

Altre dimostrazioni sono state fatte all'AWE 2013 per 3D augmentation di una casa reale, grazie alla quale è possibile vedere i sistemi tecnologici installati e su un modellino in scala che evidenzia la possibilità di utilizzare la tecnlogia per tracciare oggetti a qualsiasi ordine di grandezza. Il tracker non subisce modificazioni alle condizioni di luce e permette di gestire facilmente i contenuti da associare alla visualizzazione dell'oggetto reale.

@diversity, idee innovative per le industrie culturali creative in Europa

logo diversityAll'interno di eCultValue, progetto partecipato dall'European Museum Forum, si dà comunicazione dell'apertura del bando per il Premio @diversity con il quale si è alla ricerca di idee originali e innovative per l'industria culturale europea avvalendosi delle possibilità offerta dall'Information and Communication Technologies (ICT) per creare, rendere accessibili, diffondere e/o finanziare prodotti culturali. 

La Competition è parte di un progetto pilota di due anni finanziato dal Parlamento europeo e affidato per la sua realizzazione alla Direzione Generale Istruzione e Cultura della Commissione Europea.
L'obiettivo generale dell'inizativa  è quello di testare approcci innovativi per far fronte a contenuti culturali per l'innovazione e di contribuire alla esplorazione di nuovi modelli di business rispetto della diversità culturale. La diversità culturale dovrebbe essere inteso come segue:
"Cultural diversity refers to the manifold ways in which the cultures of groups and societies find expression. These expressions are passed on within and among groups and societies. Cultural diversity is made manifest not only through the varied ways in which the cultural heritage of humanity is expressed, augmented and transmitted through the variety of cultural expressions, but also through diverse modes of artistic creation, production, dissemination, distribution and enjoyment, whatever the means and technologies used" (Article 4 of the Council Decision on the conclusion of the Convention on the Protection and Promotion of the Diversity of Cultural Expression).

La scadenza per partecipare al concorso e proporre la proria idea innovativa è il 19 agosto 2013.

Una nuova app per Pompei

pompei appSi chiama "Pompei - Un giorno nel passato" ed è una nuova app per i turisti che visitano Pompei. I primi utenti sembrano essere soddisfatti dell'applicazione che permette di avere a portata di click tutte le informazioni sugli edifici che costituiscono l'importante sito archeologico di Pompei. 

L'app consiglia 7 itinerari di visita tra i monumenti più importanti e caratteristici corredati di foto, ricostruzioni e disegni (da Porta Marina al Foro, dal Foro alla Casa dei Vettii, il quartiere dei Teatri, dal Foro alla Villa dei Misteri, da Porta Vesuvio a Porta Nola, via dell’Abbondanza, da Porta Nocera all’Anfiteatro). L'app suggerisce anche tre percorsi a tempo, che possono essere scelti sulla base del tempo disponibile (2 o 4 ore, una giornata). Una voce narrante accompagna il visitatore. 

Per ciascuno dei 64 punti d'interesse, accuratamente geolocalizzato, è possibile trovare approfondimenti storico-artistici che possono essere condivisi sui diversi social network o per e-mail, commentate e segnalate con il voto. Una lista degli edifici raccoglie i monumenti più importanti dell'antica città ed è possibile crearne una personale che raccolga gli edifici preferiti.  

CHNT
CHNT
/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo