Online il Portale della Fotografia in Italia

Stampa

E' online la versione beta del Portale della fotografia in Italia, un'iniziativa del Ministero dei beni culturali nell'ambito del programma "MiBACT per la fotografia: nuove strategie e nuovi sguardi sul territorio".

Il progetto: la cabina di regia per la fotografia

La Cabina di regia per la fotografia, istituita presso il Gabinetto del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, opera al fine di pianificare e coordinare le attività ministeriali per la valorizzazione e la diffusione della fotografia in Italia come patrimonio storico e linguaggio contemporaneo, strumento di memoria, di espressione e comprensione del reale, utile all’inclusione e allo sviluppo di una sensibilità critica autonoma da parte dei cittadini.

A titolo esemplificativo e non esaustivo, la Cabina di regia elabora azioni volte a: rafforzare e migliorare le politiche di conservazione e diffusione dei fondi fotografici analogici e digitali, pubblici e privati; censire le realtà italiane, pubbliche e private, operanti nel settore della fotografia; definire linee guida e buone pratiche per il censimento, l’indicizzazione e la digitalizzazione dei fondi, nonché per la conservazione e il restauro dei fondi analogici; potenziare l’efficacia del sostegno pubblico nel settore e definire un piano di sostegno alla creazione fotografica contemporanea; elaborare progetti per l’inserimento dell’apprendimento del linguaggio fotografico e visivo nelle scuole, in raccordo con il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca; definire un piano di sviluppo strategico del Ministero nel settore della fotografia.

La Cabina di regia è stata altresì chiamata a organizzare gli Stati generali della fotografia, allo scopo di formalizzare l’impegno del Ministero e di avviare un processo di dialogo e di confronto con operatori, studiosi e professionisti e a creare un portale nazionale della fotografia.

La Cabina di regia per la fotografia è presieduta da Lorenza Bravetta, Consigliere del Ministro Dario Franceschini per la valorizzazione del patrimonio fotografico nazionale ed è composta dal Segretario generale del MiBACT o suo delegato, dal Capo dell’Ufficio Legislativo del MiBACT o suo delegato, dal Capo Ufficio Stampa e Comunicazione del MiBACT o suo delegato e dai Direttori Generali, o loro delegati, delle seguenti Direzioni Generali del MiBACT: Archeologia, belle arti e paesaggio, Archivi, Arte e architettura contemporanee e periferie urbane, Biblioteche e Istituti culturali, Cinema, Educazione e Ricerca, Musei, Spettacolo. Fanno parte della Cabina di regia anche il Direttore dell’Istituto centrale per la grafica, il Direttore dell’Istituto centrale per il catalogo e la documentazione, il Direttore dell’Istituto Luce e il Direttore del Centro sperimentale di cinematografia.

La Cabina di regia si avvale, nello svolgimento dei propri lavori, del supporto di una Segreteria tecnica e opera in costante raccordo con il Ministro e con gli Uffici di sua diretta collaborazione.

Contemporaneamente sarà avviato il Censimento delle raccolte e degli archivi fotografici in Italia, con la messa online del sito dedicato, progetto coordinato dall'Istituto centrale per il catalogo e la documentazione in collaborazione con Camera - Centro italiano per la fotografia e con il sostegno della Direzione generale per l'arte e l'architettura contemporanee e periferie urbane.

Visita il portale della Fotografia
Censimento

(Fonte: ICCD)

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI