Nuova versione di Google Art Project

Stampa

google art project 06 2013Il 10 giugno Google Art Project ha migliorato la navigazione e le funzionalità di ricerca del suo portale. Da più di due anni dal suo lancio è ora ancora più facile  ricercare le opere d'arte per artista, luogo ed eventi connessi. 

Google Art Project propone attualmente più di 40.000 opere d'arte proveniente da circa 250 musei di più di 40 paesi. La maggior parte delle opere sono proposte come immagini in alta risoluzione, accompagnate da brevi descrizioni e metadati supplementari, cioè la data di realizzazione e luoghi nei quali  è stata esposta. Le opere più importanti, come la Nascita di Venere, sono anche disponibili in immagini in gigapixels. Più di 1.500 opere sono adesso proposte in altissima risoluzione. Numerosi musei permettono di percorrere le proprie gallerie grazie a Google Street View.

Il nuovo concept del portale con il fondo bianco propone una visione più leggera grazie allo sfondo bianco che rafforza le immagini. Gli strumenti di comparazione, condivisione e aggiunta ai preferiti sono stati spostati in fondo alla pagina.

Il motore di ricerca è stato migliorato permettendo di selezionare una o più opere d'arte per artista, luogo o evento associato. 

Oggi Google Art Project raccoglie le collezioni di più di 250 luoghi di cui 20 sono stati aggiunto recentemente, nel mese di maggio 2013:  al Sabah Collection (Koweit),Kawabara Memorial DIC Museum of Art (Japon), Statens Museum for Kunst (Danemark) e l'Art Gallery of New South Wales (Australie). La Morgan Library & Museum de New York propone une selezione di libri anticihi, pitture, sculture e manoscritti e una visita del proprio edificio.

 

Vai al sito: www.google.com/culturalinstitute/project/art-project

 

Fonte: Clic France

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI