NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Lunedì, 19 Giugno 2017 15:36

Campagna di crowdfunding per valorizzare il progetto OS-Culture

Redazione Archeomatica

L'Associazione Culturale Minerva lancia una campagna di crowdunding per sostenere il progetto O.S. Culture. Il progetto “O.S. Culture” nasce dall'esperienza maturata dall'Associazione Culturale Minerva con l'elaborazione di Heritage On Line, una piattaforma web adatta ad archiviare, organizzare e pubblicare dati ed informazioni legate al Patrimonio Culturale.

Sulla scia di questa filosofia nasce il progetto OS-Culture, un CMS che grazie a sistemi open source consente di organizzare e condividere grandi quantità di dati archeologici-culturali.

Questa metodologia è stata testata su alcune missioni archeologiche italiane, quali quella Omanita, Turkmena e Iraniana, tutte sotto la direzione del Professore Maurizio Tosi. Dal suo pensionamento i lavori di organizzazione dei dati si è fermato cristallizzandosi.

Dal giugno 2016 l'associazione culturale minnerva ha avviato una collaborazione con la Missione archeologica italo-armeno, diretta dal Dr. Roberto Dan (ISMEO) e Dr. Arthur Petrosyan (NAS RA), in cui abbiamo utilizzato la medesima metodologia, incrementando le potenzialità delle tecniche di scansione 3D. Nelle prossime settimane sarà rilasciato il CSM dedicato a questa missione rendendo accessibili le elaborazioni svolte durante la campagna 2016.

Il progetto non è riservato al solo ambito archeologico, infatti può essere adottato da qualsiasi Ente, Museo o gruppo di ricerca che ha la necessità di organizzare, gestire o condividere grandi quantitativi di dati e informazioni. L’utilizzo del CMS è molto user friendly, infatti non necessita di nessuna conoscenza specifica e nessun linguaggio di programmazione.

E' stato deciso di sviluppare una campagna di crowdfunding per diversi motivi.

Fino ad ora lo sviluppo di tutta la metodologia legata a OS-Culture è stata sostenuta interamente dai membri dell'Associazione Culturale Minerva. Infatti nessuna istituzione, pubblica o privata, nonostante l’interesse, ha mostrato la volontà e il coraggio di credere nel progetto, rallentandone le possibilità di sviluppo.

La mancanza di fondi non permette all'associazione di essere al passo con l’evoluzione tecnologica, data la velocità con cui si evolve e la necessità di testare nuove tecnologie. Nonostante ciò, come si può notare dalle immagini proposte c'è un notevole afflusso di utenti da tutto il mondo, proprio per questo uno dei principali obiettivi sarebbe tradurre interamente il sito in lingua inglese.

visualizzazioni-pg2_1_orig.png
visualizzazioni-pg3_1_orig.png

Vista l’inadeguatezza dimostrata da molte delle istituzioni italiane coinvolte dal 2012, ad oggi l'Associazione Minerva ha deciso di rivolgersi al crowdfunding, un sistema di finanziamento che parte dal basso e consente di creare un network e di monitorarne le esigenze, aspetto indispensabile per la realizzazione di progetti legati alle nuove tecnologie.

Aggiornamenti futuri saranno presto disponibili sul sito dell'Associazione Culturale Minerva.

Fonte: Associazione Culturale Minerva

Ultima modifica il Lunedì, 19 Giugno 2017 20:51
Altro in questa categoria: « L'antica Parma romana ricostruita in 3D

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

itsqarhyzh-CNnlenfrdejaptrues
archeomatica su twitter
http://www.digitalmeetsculture.net
UAV Expo Europe

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo