Si avvicina la scadenza per iscriversi al Corso di Perfezionamento in Geomatica per la conservazione

Stampa

Si avvicina alla partenza la nuova edizione del Corso di Perfezionamento in "Geomatica per la conservazione": dal 7 maggio, con lezioni concentrate nei giorni di giovedì, venerdì e sabato di settimane alterne, per agevolare professionisti e lavoratori, si succederanno quattro moduli, dedicati ai temi:

- Sistemi a scansione 3D per il rilievo archeologico, architettonico e urbano - (20 ore)
- Fotogrammetria digitale per la generazione di modelli 3D - (20 ore)
- Rilevamenti metrici e tematici da sistemi UAV - (20 ore)
- Modellazione 3D: dalle nuvole di punti ai modelli di superficie - (20 ore)

Nei giorni 2-3-4 e 9-10-11 luglio si terrà invece il Workshop "3D digital heritage" (40 ore) che sarà dedicato all'applicazione ad un interessante caso studio degli strumenti e delle tecnologie presentati.

Tutti i moduli (compreso il Workshop) possono essere frequentati singolarmente. La scadenza per l'iscrizione al corso intero ed al primo modulo è il 24 aprile, le scadenze per i moduli successivi sono consultabili a questo link.

Il corso di perfezionamento costituisce, per un verso, occasione di completamento e approfondimento di un percorso di studi, e per l'altro occasione di aggiornamento e riqualificazione professionale su temi di estrema attualità. Il corso di "Geomatica per la conservazione" è infatti rivolto a neolaureati, dottorandi, professionisti (laureati o iscritti al Collegio dei Geometri), insegnanti.

Informazioni più dettagliate su contenuti, calendario didattico, costi e agevolazioni per giovani laureati, modulo di iscrizione sono disponibili sul sito www.geomaticaeconservazione.it 

 

Fonte: GECO - Unifi

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI