Scuola di grafica 3D per i Beni Culturali

Stampa

LogoScuolaPorticiCINECA organizza a Bologna dal 7 all'11 ottobre 2013 una scuola di Grafica 3D per i Beni Culturali. Il tema centrale sarà: dalla transmedialità ai social media per il Progetto Portici UNESCO.

Il corso si terrà a Bologna, presso la sede del Cineca; è rivolto a giovani laureati ed introduce i partecipanti alla ricostruzione 3D e del paesaggio, alle metodologie ed agli strumenti tecnologici dedicati alla modellazione, all'elaborazione e all'integrazione di ricostruzioni virtuali in sistemi spaziali in tempo reale o computer grafica (web, desktop, mobile) e alle specificità del progetto e alle modalità di coinvolgimento dei cittadini in progetti dedicati allavalorizzazione dei beni culturali.

             
La scuola è parte del progetto a sostegno della candidatura dei Portici di Bologna a sito del patrimonio mondiale UNESCO. Il progetto è coordinato per il Comune di Bologna dal Dipartimento Economia e Promozione della Città in collaborazione con il Dipartimento Riqualificazione Urbana, e oltre al Cineca coinvolge vari soggetti del territorio, tra i quali il Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna.

Argomenti:

             
La partecipazione è gratuita ed è limitata a 25 studenti. Per partecipare al corso è necessaria l'iscrizione tramite modulo online.
Criteri di selezione: i proponenti saranno selezionati in base alle loro esperienze e qualifiche. E’ richiesta una conoscenza base di computer grafica.

 

La scadenza per la presentazione delle domande è il 19 luglio 2013.

 

Fonte: CINECA

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI