II Summer School in Modellazione 3D per i Beni Culturali

Stampa

Sono aperte le iscrizioni alla seconda edizione della SummerSchool in Modellazione 3D per i Beni Culturali promossa dala Laboratorio Fotografico Multimediale per i Beni Culturali (FRAMELab) in collaborazione con il Dipartimento di Beni Culturali e del Dipartimento Architettura dell'Università di Bologna, Campus di Ravenna. La scuola si svolgerà dal 5 al 16 settembre 2016 presso il Laboratorio Informatico della Scuola di Ingegneria e Architettura, Campus di Ravenna.

L'approccio interdisciplinare e l'attenzione per la disseminazione pubblica dei risultati sono i caratteri distintivi dello studio del patrimonio culturale.
In questa edizione verranno anche utilizzati modelli reality based (laser scanner e fotogrammetria) come strumento di analisi e visualizzazione dei beni culturali e come base per lo sviluppo di ipotesi di ricostruzione dello stato originario.

Gli argomenti verranno trattati in 6 moduli consecutivi:
- Modellazione 3d tramite Blender
- Creazione textures tramite Photoshop
- Creazione materiali, illuminazione e rendering tramite Blender
- Creazione video in Computer Grafica tramite Lumion
- Fotogrammetria digitale e rilevamento
- Modellazione avanzata 3D

La scuola è rivolta a studenti, laureati, dottorandi, ricercatori e professionisti. La Summer School sarà attiva se verrà raggiunto il numero minimo di 10 iscritti; in caso di iscrizioni superiori a 30
saranno valutati i curricula dei richiedenti. La scadenza per le iscriziono è il 31 agosto 2016.

Per iscrizioni, bando e informazioni: http://www.unibo.it/modellazione3d

Fonte: Unibo

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI