Rinvio del Congresso Nazionale della Associazione Italiana di Archeometria

Stampa

Pubblichiamo il comunicato del consiglio direttivo:

"... la situazione creatasi con la diffusione del virus COVID19, noto anche come Coronavirus, ha imposto una riflessione del Consiglio Direttivo sull’opportunità di rimandare il prossimo Congresso previsto dal 4 al 6 marzo a Napoli e la Scuola AIAr prevista per il 2 e 3 marzo a Caserta.Il considerevole numero di iscrizioni al congresso, pari a circa 200, da parte di soci provenienti da tutte le regioni italiane, impone la responsabilità sulla opportunità di creare un così importante momento di aggregazione. Inoltre appare chiara la difficoltà di molti dei partecipanti delle regioni del Nord Italia a partecipare al congresso, vista la situazione critica presente in quelle zone, in uno con i trasporti pubblici che coinvolgono l’intero territorio nazionale. Infine corre l’obbligo di considerare le recenti disposizioni del Decreto-Legge del 23 febbraio 2020, n. 6 che impongono, nei comuni o nelle aree nei quali risulta positiva almeno una persona, la “sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico”.

Pertanto il Consiglio Direttivo ha approvato lo spostamento delle date del Congresso Annuale della Associazione, prevedendo attualmente il suo svolgimento nei giorni 20-21-22 Luglio 2020 (e la Scuola AIAr presumibilmente nei due giorni successivi), presso le stesse sedi e con le stesse modalità e programma, augurandosi che in quel periodo la situazione sarà ormai risolta e la gestione di tutte le attività sarà rientrata nella norma.

Comprendiamo le difficoltà create da questa decisione, ampiamente e responsabilmente condivisa dal Consiglio Direttivo e da Comitato Organizzatore AIAr2020, per l’intera organizzazione, ma ancora più per ognuno dei partecipanti, molti dei quali avevano già programmato il viaggio e la permanenza a Napoli. Sembra, però, più importante avere un approccio di massima precauzione, che possa salvaguardare la salute di ognuno dei soci partecipanti, anche se questo significa affrontare e risolvere qualche difficoltà.

L’invito e il nostro auspicio è che la vostra graditissima e importantissima presenza sia confermata per le nuove date individuate, così da garantire la riuscita di un momento fondamentale per la vita associativa e dare seguito al grande impegno profuso da tutto il Comitato Organizzatore. È chiaro che, qualora altre ragioni ve lo impedissero, l’AIAr è pronta a rimborsare tutti i soci che non vorranno o non potranno partecipare, i quali potranno richiedere (su un modulo che sarà messo a disposizione su sito web della Associazione) la restituzione della quota di iscrizione al congresso AIAr. Inoltre, l’Associazione sarà a disposizione per ogni ulteriore aiuto che può fornire ai singoli soci. Vi segnaliamo, infine, che qualora aveste già comprato un biglietto Trenitalia, vi è la possibilità già da adesso di richiedere il rimborso a seguito della straordinaria situazione creatasi in questi giorni.

Certi della vostra comprensione, vi inviamo i più cari saluti e esprimiamo la vicinanza a coloro che più degli altri stanno affrontando la situazione di difficoltà creata dal COVID19.

Il Presidente e Il Consiglio Direttivo.

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI