L’occhio sull’arte, il patrimonio culturale italiano tra protezione e valorizzazione

Stampa

occhio arte 2013Nel cuore di Firenze si svolgerà il prossimo 11 ottobre il convegno “L’occhio sull’arte. Il patrimonio culturale italiano tra protezione e valorizzazione”. Questo appuntamento è organizzato dalla Fondazione Enzo Hruby e, attraverso il coinvolgimento di autorevoli relatori, si propone di analizzare e approfondire le tematiche della sicurezza e della valorizzazione dei beni culturali, in modo particolare come oggi sia possibile, grazie alle più moderne tecnologie, far dialogare queste due esigenze solo in apparenza opposte. Dopo il saluto di Carlo Hruby, Vice Presidente della Fondazione Enzo Hruby, interverranno Antonio Paolucci, Direttore dei Musei Vaticani, Anna Maria Buzzi, Direttore Generale per la valorizzazione del patrimonio culturale del MiBAC, e Cristina Acidini, Soprintendente del Polo Museale Fiorentino. Modererà l’incontro Armando Torno, giornalista del “Corriere della Sera”.

La protezione e la valorizzazione del patrimonio storico e artistico sono due concetti strettamente legati tra loro. È infatti evidente che la fruizione dei beni culturali può avvenire solo se essi sono adeguatamente protetti e, allo stesso tempo, più alto è il numero di visitatori, maggiori e più complesse diventano le esigenze di protezione contro gli episodi criminosi. Oggi le più moderne e aggiornate tecnologie non si limitano a garantire la massima tutela dei beni protetti ma diventano anche un efficace strumento per la promozione e la valorizzazione del patrimonio culturale.

La Fondazione Enzo Hruby da cinque anni opera per la protezione del patrimonio storico e artistico italiano assumendosi gli oneri per la messa in sicurezza di edifici, beni e opere di particolare valore culturale attraverso sistemi antintrusione, di videosorveglianza e antincendio per la realizzazione dei quali incarica le più qualificate aziende di installazione. Per il conseguimento dei propri fini istituzionali, promuove la realizzazione di studi, ricerche, seminari, convegni e pubblicazioni sulle tematiche della sicurezza e l’ottimale utilizzo delle tecnologie disponibili.

In questi cinque anni di attività la Fondazione ha già potuto dimostrare in numerosi progetti sostenuti come il sistema di sicurezza possa diventare anche veicolo di promozione dello stesso bene con un’ottima ricaduta anche economica per le Amministrazioni locali e le attività turistiche ad esse collegate. 

Durante l’evento si svolgerà la cerimonia di consegna del Premio H d’oro 2013, il riconoscimento che ogni anno viene conferito dalla Fondazione Enzo Hruby alle aziende d’installazione che si sono distinte per le migliori realizzazioni di sicurezza. 

 

SCARICA IL PROGRAMMA

 

Fonte: Fondazione Hruby

 

Approfondimenti: Recensione "Uomini e Tecnologie per la protezione dei Beni Culturali" Ed. Fondazione Hruby (Archeomatica n. 1 2013, pag. 41)

 

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI