Digital Heritage 2013, prorogata la call for papers

Stampa

digital heritage_2013E' ancora possibile partecipare alla Call for Papers per il Convegno Digital Heritage 2013 in programma dal 28 ottobre al 1 novembre 2013 a Marsiglia, in Francia.

Il Convegno riunirà altri importanti eventi dedicati alle nuove tecnologie per i beni culturali associando alla parte congressuale anche un'esposizione pubblica di progetti sul digital cultural heritage.

E' possibile presentare un articolo (full, short) oppure partecipare alle sessioni speciali (workshop, poster, tutorial) nonchè esponendo progetti, materiali visivi o presentazioni multimediali.

Si inviata a presentare contributi per installazioni, applicazioni, opere d'arte digitali o dimostrazioni tecniche. Uno spazio sarà infatti dedicato all'Archeologia Virtuale, i Musei Virtuali e l'Arte Digitale in modo da presentare i sultati di recenti progetti e applicazioni.  L'esposizione si terrà presso il Museo Villa Méditerranée e sarà accessibile non solo ai partecipanti al convegno ma anche ai visitatori del museo.

Il Convegno si focalizzerà sui seguenti temi:

- Digitalizzazione

- Visualizzazione

- Analisi  e Interpretazione

- Politica e standars

- Conservazione

- Teoria, metodologie e applicazioni del digital heritage

 

Archeomatica è mediapartner del Convegno. 

 

Ulteriori informazioni sulle modalità di partecipazione a questo link.

 

La scadenza per l'invio degli abstract è il 23 giugno 2013. 

Per ulteriori informazioni contattare Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..  


Fonte: Redazionale

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI