Corso sulla disinfestazione dei beni culturali

Stampa

disinfestazionebbbccIl Centro per la Protezione dei Beni Culturali dagli organismi dannosi dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, in collaborazione con ANID (Associazione Nazionale Disinfestatori Italiani), organizza un Corso di formazione per ditte di disinfestazione che desiderino operare in strutture di conservazione dei beni culturali. Tale corso garantirà una preparazione di base sugli organismi dannosi, sulle metodiche di difesa, sulla legislazione vigente, sulle cautele e rischi connessi ai trattamenti dei beni culturali, oltre che sulle modalità di gestione dei contratti, gare d’appalto e rapporti con i clienti.

Il corso si svolgerà dal 27 Marzo 2013 al 12 Aprile 2013 e garantirà una preparazione di base su:

- gli organismi dannosi

- le metodiche di difesa

- la legislazione vigente

- le cautele e rischi connessi ai trattamenti dei beni culturali

- le modalità di gestione dei contratti, gare d’appalto e rapporti con i clienti.

L’attestato di frequenza con profitto, rilasciato dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, in seguito al superamento dell’esame, costituirà un sostanziale elemento di valutazione per i dirigenti di strutture di conservazione che necessitino di interventi specializzati di disinfestazione.

Il corso prevede lezioni aula, esercitazioni in laboratorio e un test finale. La quota di iscrizione è di 800€ via inclusa (700€ via inclusa per i Soci ANID)

Il corso verrà attivato sol se sarà raggiunto un numero minimo di iscritti. Il numero massimo di partecipanti è 20. 

La scadenza per le iscrizioni è lunedì 18 Marzo 2013.

 

SCARICA IL PROGRAMMA DEL CORSO

SCARICA il MODULO DI ISCRIZIONE

 

Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.cpbc.it

 

Fonte: Università Cattolica del Sacro Cuore

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI