Archeologia Virtuale: convegno e dibattito ad Olbia

Stampa

archeologia virtuale olbia 31maggio2014Sabato 31 maggio 2014 in occasione della Manifestazione Monumenti Aperti Olbia presso la Sala conferenze del Museo Archeologico di Olbia si terrà il Convegno-Dibattito "Archeologia Virtuale, Sviluppo Reale - Le nuove tecnologie digitali al servizio dei beni culturali e del territorio". L'evento inizierà alle ore 16:00, l'ingresso è libero.

Interverranno:

- Dott. Fabio Pinna, Dott.ssa Lucia Mura, Dott.ssa Laura Zanini (Laboratorio di Didattica e Comunicazione dei Beni Culturali, Università degli Studi di Cagliari)

- Antonio De Lorenzo (Imago Edizioni – ComputerGrafica – 3d Artist - Imaginaction)

- Dott. Roberto Sirigu (Archeologo)

- Dott.ssa Ilenia Atzori (APM - Associazione Nazionale Piccoli Musei)

- Gianni Alvito (Teravista – Fotografia aerea a bassa quota)

- Roberto Lai, Daniele Pagella (Seiès – Comunicazione e Design)

- Jorma Ferino, Massimiliano Mallus (Sjmtech – 3d Tecnologies e Multimedia)

- Dott. Rubens D’Oriano ( Soprintendenza di Sassari e Nuoro – Sededi Olbia)

Moderatore:

- Dott. Roberto Carta (Coordinatore del Museo Archeologico diOschiri)

Al termine del convegno vi sarà un dibattito pubblico.

 

Evento su Facebook

 

archeologia virtuale sviluppo relae

 

Fonte: Associazione ArcheOlbia

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI