A Firenze la Conferenza Museums and the Web 2014

Stampa

museums web logoI Musei Civici Fiorentini, in collaborazione con la Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione dell’Università di Firenze e il PIN – Polo Universitario Città di Prato, dal 19 al 21 febbraio 2014 organizzano a Firenze Museums and the Web Florence – MWF2014. Main sponsor D'Uva Workshop.

Tema della conferenza è Open Museums and Smartcities: Storytelling and Connected Culture: presentazioni e discussioni su strumenti, linguaggi e innovazioni digitali come nuove forme di accesso al patrimonio culturale.

Museums and the Web Florence 2014 si rivolge a tutti gli operatori del settore, pubblici e privati e a tutti coloro che sono interessati a queste tematiche.
Sono previsti incontri sui temi dell’universal design, della social inclusion, dell’accessibilità, della realtà aumentata, dei social media, del crowdsourcing, degli open content, della digital collaboration, della gamification, del mobile engagement tra gli spazi delle città e all’interno dei musei.

E' aperta la call for proposals per presentare un progetto attraverso:
- formal paper
- demonstration
- best practice parade

Per partecipare, occorre descrivere la propria proposta con un massimo di 500 parole e inviarla entro il 31 dicembre 2013. Il testo sarà sottoposto a peer-reviewing.


Vai alla call for proposals (scadenza 31 dicembre 2013).

 

Sito web: http://mwf2014.museumsandtheweb.com/

 

Fonte: Museum and web 2014

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI