3a Conferenza Internazionale "Metrology for Archaeology and Cultural Heritage

Stampa

La terza edizione del congresso Internazionale “Metrology for Archaeology and Cultural Heritage” si terrà a Lecce dal 23 al 25 Ottobre 2017 nella splendida cornice del Castello Carlo V.

La conferenza, le cui precedenti edizioni si sono svolte a Benevento e Torino, è concepita per stimolare lo scambio di informazioni, stabilire collaborazioni e presentare nuove soluzioni scientifiche e tecnologiche nel campo delle “misure” per i Beni Culturali. Il congresso è aperto alla partecipazione e ai contributi a carattere multidisciplinare di scienziati dei materiali, esperti di misure, chimici, fisici, geologi, ingegneri, archeologi, conservatori, restauratori ed esperti di diagnostica.

Il congresso, di cui sono chairmen i Proff. Lucio Calcagnile, Università del Salento, e Pasquale Daponte, Università del Sannio, si articola in sessioni tematiche, tutorials e in relazioni su invito di esperti di riconosciuta fama.

Sono previste venti sessioni tematiche su argomenti che spaziano (per citarne solo alcune) dallo sviluppo ed applicazione di tecniche non invasive per la diagnostica, il rilievo 3D,  l’utilizzo di tecniche di prospezione georadar, la geofisica per l’archeologia, le tecniche di datazione e la numismatica.

E’ prevista la pubblicazioni degli atti del congresso sia sul e-Journal della “International Measurement Confederation” che, per lavori selezionati, sula rivista “Measurement”-Elsevier.

La deadline fissata per l’invio degli abstract è il 20 Luglio.

Maggiori informazioni sono reperibili sul sito della conferenza.

Fonte: Metroarcheo 

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI