10 tecnologie consolidate in prova sul campo per difendere il Territorio e il Patrimonio Culturale

Stampa

Nella prima giornata del TECHNOLOGYforALL, il  Forum dell’innovazione tecnologica che si terrà presso la Sala Conferenze 'Auditorium' della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma dal 4 al 6 ottobre p.v., una dimostrazione d'intervento sul Territorio e sul Patrimonio Culturale sarà svolta nel sito archeologico detto di Massenzio, situato tra il secondo e il terzo miglio sull'Appia Antica a Roma.

10 tecnologie di base verranno illustrate direttamente a esperti, ricercatori ed operatori del settore:

1. Laser Scanner (#laserscanner)

2. Total Station (#totalstation)

3. Droni  (#droni)

4. Image processing (#imageprocessing)

5. Realtà Virtuale (#realtavirtuale)

6. 3D model (#3Dmodel)

7. Mobile Mapping (#mobilemapping)

8. GNSS (#gnss)

9. Satellite (#satellite)

10. GIS (#gis)

 

 

 

L’evento continuerà nella Sala Conferenze 'Auditorium' della Biblioteca Nazionale Centrale di Roma dal 5 al 6 ottobre e potrebbe configurarsi di ausilio anche alla pressante emergenza del terremoto che, ancora una volta, ha tragicamente colpito l'Italia Centrale, sollecitando incessantemente la coesione istituzionale alle popolazioni colpite. In questa sede opportunamente orientata a raccogliere come tale l'invito a presentarvi a campione quelle tecnologie che si dimostrano adatte alla documentazione per la protezione del territorio e del patrimonio esposto al rischio sismico nei centri storici con una ragguagliata pubblicità di esposizione e documentazione delle prove documentali conseguibili con realizzazione di modelli 3D attuabili nell'immediatezza e nell'urgenza di una prevenzione dalla calamità naturale.

Vedi i dettagli su: 10 tecnologie consolidate in prova sul campo per difendere il Territorio e il Patrimonio Culturale.

 

Iscriviti al Workshop in campo del 4 ottobre, la partecipazione è gratuita! www.technologyforall.it/registrazioni

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI