Rilievo e conservazione della Grande Guglia del Duomo di Milano

Stampa

progetto-grande-gugliaIl 3D Suvey Group del Politecnico di Milano ha concluso il progetto di ricerca portato avanti  negli ultimi quattro anni in collaborazione con la Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano per la documentazione 3D della Guglia Maggiore.

Per la conservazione e valorizzazione del Duomo di Milano è stato realizzato un accurato rilievo. E’ stato compiuto un modello 3D dettagliato che può essere utilizzato "come una sorta di abaco–database che permetta la memorizzazione e la catalogazione delle informazioni anche di tipo tecnico/pratico/organizzativo utili e utilizzabili durante le comuni operazioni di cantiere e durante le fasi di restauro e manutenzione costanti di cui è oggetto il Duomo di Milano".

Per il rilievo sono state impiegate tecnologie innovative tra cui tecniche laser scanner e fotogrammetria mediante le quali è stato realizzato un modello digitale completo della Guglia, a diverse scale. Le operazioni di rilievo e modellazione real based sono così riassumibili:

– acquisizione dei dati (in questo caso prevalentemente fotogrammetrici e laser scanner);
– verifica di completezza, cleaning dei dati, georeferenziazione;
– individuazione delle parti con geometrie “semplici”; scomposizione dei modello dati in parti “line based” e “free form”;
– generazione dei modelli line/free form;
– somma e sottrazione delle geometrie “free form” da quelle “semplici”;
– operazioni di rototraslazione e di scalatura dei vari modelli;
– eliminazione di superficie in eccesso e creazione di superficie di raccordo tra le geometrie;
– unione definitiva dei modelli;
– verifica e correzione di eventuali errori;
– scomposizione del modello nei conci costruttivi reali.

 

Ulteriori immagini sono disponibili a questo link

Fonte: 3D Survey Group - Politecnico di Milano www.sitech-3dsurvey.polimi.it

 

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI