Ricostruzioni 3D per salvare i monumenti Tudor

Stampa

 

3d dukeEsperti dell'Università di Leicester hanno ricreato due monumenti Tudor unendo la tecnologia scientifica alla ricerca umanistica. Gli esperti hanno studiato due monumenti tombali inizialmente destinati per stare a Thetford Priory, Norfolk, in una mostra all'Ancient House Museum dal 7 settembre 2013 al 29 marzo 2014. Le tombe elaborate sono state progettate da Thomas Howard, terzo duca di Norfolk, una per se stesso,  e un'altra per il figlio illegittimo di Enrico VIII, Henry Fitzroy , duca di Richmond.

Le tombe non erano complete quando il convento fu sciolto nel 1540. Alcune parti dei monumenti sono stati recuperati e successivamente rifiniti con uno stile diverso e con diversi materiali nella chiesa di San Michele a Framlingham, Suffolk. Altre parti sono stati abbandonati nelle rovine del convento e sono stati scoperti da escavatori secoli dopo: le diverse parti sono ora sparsi in vari musei, tra cui il British Museum.

I ricercatori hanno messo insieme tutti questi pezzi utilizzando disegni manoscritti del 16° secolo e nuove tecnologie quali la scansione laser 3D e stampe 3D per ricreare i monumenti come erano originariamente destinati .

Il progetto è uno dei più entusiasmanti risultati della ricerca da parte del team di progetto "Rappresentare Re - Formazione", finanziato da un'importante concessione dal programma Science and Heritage (AHRC e EPSRC) .

Il progetto nasce da una collaborazione che coinvolge i ricercatori del Centro di Ricerca Spaziale dell'Università di Leicester, il Dipartimento di Storia dell'Arte e del Cinema, la Scuola di Studi Museali e il Dipartimento di Informatica. Vi hanno lavorato i colleghi dell'Università di Oxford e Yale University e colleghi dell'English Heritage e dei Musei di Norfolk e di Archaeology Service.

Il Dott. Phillip Lindley, del Dipartimento di Storia dell'Arte e del Cinema dell'Università di Leicester , ha dichiarato: "La nostra mostra studia gli effetti catastrofici di decadimento della Thetford Priory e di tentata distruzione di Thomas Howard in tombe ducali monumentali a Thetford . Parti di due monumenti non finiti sono stati recuperati nel 1540 e più tardi vennero trasferiti a San Michele, Framlingham, Suffolk : altri pezzi sono stati abbandonati nel convento in rovina, per essere recuperati nei secoli XIX e XX .

Con l'aiuto di English Heritage, siamo riusciti a riunire i pezzi scavati che sono sparsi in vari diversi musei e negozi. È meraviglioso che il British Museum abbia prestato due sculture del gruppo. Con l'utilizzo di scansione laser 3D e stampe 3D  abbiamo virtualmente smontato i monumenti a Framlingham e ricombinato con le parti lasciate a Thetford nel 1540 , per cercare di ricostruire i monumenti come sono stati destinati in primo luogo, in un misto di virtuale e di vero".

 

Fonte: Heritage Daily

 

 

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI