NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

 


 

Pacchetto completo 3D Imaging  Scanner 3D X300 + Stonex 3D Reconstructor Software + Scanner portatile F6

Con questo pacchetto promozionale hai tutto ciò di cui hai bisogno per acquisire e analizzare dati 3D:

  • Scansiona tutta la scena con lo scanner 3D X300 e i dettagli con lo scanner portatile F6;
  • Carica i dati direttamente nel Software Stonex 3D Reconstructor e uniscili automaticamente in un modello unico;
  • Utilizza le funzionalità avanzate di Stonex 3D Reconstructor per misurare, creare Ortofoto, sezioni, mesh e geometrie, immagini sovrapposte, esportazione di dati in CAD e software BIM e molto altro.
Resi pubblici di recente i dati raccolti da un veicolo subacqueo autonomo del naufragio più prezioso di tutti i tempi

Il Side Scan Sonar Edgetech 2200 è stato eccellente partner: il relitto del galeone spagnolo San Jose - ricercato dai cacciatori di tesori per oltre 300 anni - è stato scoperto il 27 novembre 2015 e reso di recente pubblico. La ricerca è stata effettuata da un veicolo subacqueo autonomo (AUV) dotato di SSS EdgeTech 2200.  Il San Jose era un galeone da 62 cannoni di una flotta spagnola che trasportava oro, argento e smeraldi dalle miniere del Perù in Spagna. 

I SideScan Sonar EdgeTech offrono la possibilità di “fotografare” vaste aree del fondo marino durante le ricerche in acque profonde, quando la posizione degli oggetti affondati è in gran parte sconosciuta.

Open-Heritage.eu uno spazio online per l'Heritage Research

Open-Heritage.eu è uno spazio online indipendente aperto al contributo dell'intera comunità dell'Heritage Research, con l'obiettivo di offrire una serie di canali multidisciplinari e multimediali per lo scambio di competenze ed esperienze tra persone e istituzioni.
È gestito dalla piattaforma sociale creata dal progetto REACH (RE-designing Access to Cultural Heritage per una più ampia partecipazione alla conservazione, riutilizzo e gestione della cultura europea) e intende continuare a funzionare anche dopo il termine del progetto.
Il sito Web raccoglie collegamenti a dati, documenti e siti Web di progetti dall'UE e dall'estero, per supportare lo scambio di esperienze e riflessioni tra coloro che condividono un interesse comune sui temi connessi con l'Heritage Research.

Tags:

Cyark e Google Arts & Culture hanno lanciato più di un anno fa "Open Heritage", la più grande raccolta 3D di dati del patrimonio mondiale, ora disponibile per la navigazione e il download su https://g.co/openheritage.

"Open Heritage" presenta dati raccolti da siti storici in 18 paesi, tra cui Chichen Itza in Messico, Palazzo Al Azem in Siria, Porta di Brandeburgo in Germania e Waitangi in Nuova Zelanda.

Dalla città precolombiana scavata nella cima di una montagna del Monte Alban in Messico alle capanne isolate di spedizione che proteggevano Shackleton e i suoi team nelle loro esplorazioni in Antartide, questi set di dati sono ora disponibili tramite Open Heritage 3D e le storie che raccontano toccano la diversità dell'esperienza umana e le nostre storie condivise. Nel 2018, CyArk e Google Arts and Culture hanno lanciato l'iniziativa Open Heritage, mettendo a disposizione del mondo ventisei set di dati digitali ad alta risoluzione di siti storici.

Corretto uso dei colori per la documentazione del Patrimonio Culturale

La registrazione accurata dei colori è una caratteristica fondamentale per la corretta documentazione, catalogazione e conservazione del patrimonio culturale. Tuttavia, la metodologia utilizzata nella maggior parte dei casi limita i risultati poiché si basa su procedure percettive o sull'applicazione delle sole tecniche di miglioramento digitale. In un recente studio presentato al recente Convegno del CIPA ad Avila è stata applicata una procedura rigorosa per la caratterizzazione delle camere da presa basata su un modello polinomiale di secondo ordine. Le camere digitali tricromatiche acquisiscono informazioni sul colore nel noto formato RGB. Tuttavia, il segnale generato dalla fotocamera digitale dipende dal dispositivo. Mediante la caratterizzazione, stabiliamo la relazione tra i valori RGB dipendenti dal dispositivo e le coordinate tricromatiche definite dallo osservatore colorimetrico CIE.

/div>

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo