Piramide a gradoni di Akapana a Tiwanaku in Bolivia lunga 200 metri e composta da lastroni di andesite del peso di più di 100 tonnellate l’uno.

Archeoastronomia e siti mondiali nella World Heritage Convention dell'UNESCO

Stampa

Il portale web integrato per la Astronomy and World Heritage Initiative dell'UNESCO, supportato dalla International Working Group on Astronomy and World Heritage e dalla International Astronomical Union attraverso la sua Commission C4 che lavora sul patrimonio mondiale e l'astronomia, incoraggia gli utenti professionali a registrarsi e accedere per visualizzare informazioni dettagliate, ad esempio sulla preparazione di un fascicolo di nomination.

Il secondo studio tematico ICOMOS-IAU sul patrimonio astronomico è stato pubblicato il 30 giugno 2017. La versione elettronica (PDF) è disponibile per il download gratuito: standard version (19 Mb) o high-resolution version (214 Mb). Per ulteriori informazioni consultare il sito web Ocarina Books. Una versione stampata limitata sarà disponibile nei prossimi mesi.

Questo studio tematico è il secondo volume in un graduale sviluppo di temi e questioni relative al patrimonio astronomico in particolare e alla scienza e alla tecnologia in generale. Rappresenta anche un progresso verso uno "studio tematico globale sul patrimonio scientifico e tecnologico", un argomento complesso che può essere affrontato solo passo dopo passo nel contesto di uno sviluppo più ampio e graduale delle idee.
E' il risultato di un progetto di collaborazione tra ICOMOS e l'Unione Astronomica Internazionale (IAU), la più importante organizzazione professionale per l'astronomia e il patrimonio a livello mondiale.

archeoastronomia

È pubblicato per conto di ICOMOS e IAU.

Gli obiettivi principali del progetto sono quelli di acquisire una migliore comprensione del carattere e della composizione delle diverse forme di patrimonio con caratteri astronomici e di individuare metodi ottimali e potenziali problemi per definire questo tipo di patrimonio nel contesto della Convenzione del Patrimonio Mondiale. Come risultato della collaborazione, il team internazionale di autori è disegnato da due comunità scientifiche e professionali complementari che hanno fornito un notevole contributo e competenza. La necessità di combinare metodologie e di sviluppare linee comuni di approccio ha presentato una serie di sfide e ognuno degli autori che hanno contribuito  in diversi capitoli e casi di studio ha svolto un ruolo fondamentale per aiutarci ad affrontarli.

(Fonte Astronomy and World Heritage Initiative)

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI