Tecnologie per la storia

Stampa
settimana scienzaNell'ambito della 'Settimana della Scienza e della Tecnica', che avrà luogo dal 4 al 10 marzo 2012, “Il valore sapienziale della scienza e della tecnica”, si terrà un seminario, il 5 marzo 2012 alle ore 9.00 presso l'Aula Tesi, Università Europea di Roma (Via degli Aldobrandeschi, 190), sul tema 'Tecnologie per la storia. Strumenti per lo studio e la divulgazione dei Beni Culturali e Paesaggistici'.
Interveranno Massimo Morigi con un contributo relativamente allo “Studio per il monitoraggio delle variazioni di stabilità degli edifici storici in muratura durante uno sciame sismico – progetto ESA-EOPI - il caso della città de l’Aquila", Gianluca Casagrande sul tema relativo all'“Acquisizione ed elaborazione. Alcune tecnologie low-cost a disposizione dello studioso”, Eleonora Zoia su “La termografia nello studio degli edifici storici. Alcune applicazioni”, Diego Ronchi affronterà la questione relativa a “Il computer e gli spazi perduti: rilievo archeologico e informatica”, Guido Bazzotti invece si occuperà di “Computer grafica tridimensionale: applicazioni e metodologie tecniche per architetture storiche“, Alessandro Prunesti
"I social media come strumenti per la condivisione della conoscenza scientifica", Renata Salvarani
“Database per la ricerca e la documentazione storica”. A Daniela Primicerio saranno affidate le conclusioni.

(Fonte: Redazionale)

Sostieni la rivista Archeomatica ed il sito Archeomatica.it  
Da sempre abbiamo affermato la valenza pratica delle tecnologie e della ricerca applicata ai beni culturali, strumento aperto di informazione e di conoscenza alla portata della curiosità. Il nostro lavoro è solo avviato dal sostegno dei produttori di tecnologie, dei professionisti, degli enti e dei lettori abbonati che sono orientati al campo d'interesse e diffusione, variabile quanto imprevedibile.
La scelta  dell'Open Access Digitale gratuito è stata ed è il sostegno di una tecnologia dirompente, corollario indispensabile di decodificazione della difficoltà e novità di linguaggio, al cui fianco la memoria della stampa cartacea su abbonamento non prescinde dal piacere della lettura tradizionale, che è per definizione insito nell'informazione, perché sia tale.
Senza il vostro acquisto dovremo presto convertire un prodotto per noi insostituibile.
Abbonatevi CLICCANDO QUI