Premiate le fotografie di Wiki Loves Monuments

foto vincitrice

Si è svolta mercoledì 31 ottobre alle ore 21.30 presso la Galleria Alberto Sordi la serata di premiazione del concorso fotografico Wiki Loves Monuments.

Il concorso è entrato quest'anno nel Guinnes dei Primati risultando il più grande concorso fotografico del mondo grazie ai 500 partecipanti appartenenti a 18 paesi del mondo. Quest'anno il concorso, che mira a valorizzare e far conoscere il grande patrimonio culturale del mondo si è svolto anche in Italia grazie alla collaborazione con la Direzione Generale della Valorizzazione del MiBAC e al supporto di diversi enti e istituzioni che hanno creduto nel progetto.

In Italia l'iniziativa ha riscosso molto successo anche dal punto di vista dei partecipanti che sono stati quasi 800 per un totale di ben 7000 foto caricate su WikiCommons.

I vincitori sono stati selezionati in modo che le loro fotografie rappresentasero al meglio la bellezza del patrimonio culturale e paesaggistico italiano. Le foto sono state scelte da una giuria composta dal critico d'arte Philippe Daverio, da Andrea Ettore del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla photoeditor di Marie Claire Emanuela Mirabelli, dal fotografo Samuele Pellecchia e dagli utenti di Wikipedia Niccolò Caranti e Francesco Carbonara.

Le foto vincitrici rappresentano scatti differenti che raffigurano diversi monumenti conosciuti o no diffusi in tutta la penisola:

1. Nicola D'Orta - Anfiteatro Campano (Santa Maria Capua Vetere, CE)

2. Bernardo Marchetti - Galleria Alberto Sordi, ingresso principale (Roma)

3. Andrea Parisi - Teatro Comunale (Ferrara)

4. Ettore Fruscoloni - Il ponticello nel Giardino di Ninfa (Cisterna di Latina, LT)

5. Marco Odina - Battistero all’interno del Complesso Monumentale di san Pietro (Asti) 

6. Marco Ilari - Area archeologica di Carsulae, l’Arco di Traiano (Terni)

7. Alessandro Giannini - Saline di Trapani, raccolta del sale (Trapani)

8. Claudia Prisco - Museo Archeologico Nazionale della Valle del Sarno, interno scala (Sarno, SA)

9. Rosario Lepore - Castello di Fénis, notte (Fénis, AO)

10. Giacomo Barbaro - Fontana del Nettuno (Bologna)

 

galleria 400

 

Oltre a questi premi sono state assegnate delle menzioni speciali: 

Premi speciali di Asti:

1. Marco Odina - Battistero all’interno del Complesso Monumentale di San Pietro (Asti) (premiato anche nel concorso nazionale, con la stessa foto)

2. Alberto Domanda - La Torre Troyana (Asti) 03. Marco Odina - Palazzo Ottolenghi attraverso il vetro del portone (Asti) 04. Alberto Domanda - Le mura (Asti)

 

Premi speciali Fondation Gran Paradis:

1. Marco Ilari - Area Archeologica di Carsulae, l’arco di San Damiano (Terni) (premiato anche nel concorso nazionale, ma con un'altra foto)

2. Alexis Courthoud - Chatel Argent sotto la luna (Villeneuve, AO)

3. Erika Poltronieri -- Castello Estense, veduta dal Teatro Comunale (premio speciale della Fondazione Gran Paradis)

 

Premio Speciale Valle d'Aosta:

1. Antonio Furingo - Il Dente tra le nuvole (Val d’Aosta)

 

Premi speciali Wikimedia Italia:

11. Lucia Melloni - Calma Piatta (Orbetello, GR)

02. Francesco Dini - Casa Martelli, il Giardino d'Inverno (Firenze)

03. Franco Brasolin – I miei Portici (Bologna)

 

3-Teatro Comunale 400

 

 Vedi tutte le 500 foto finaliste

 

Le foto vincitrici sono esposte fino al 7 novembre presso la Galleria Sordi a  Roma, dove si è svolta la cerimonia di premiazione, la mostra seguirà poi un tour in giro per l'Italia.


Archeomatica crede fortemente nel valore aggiunto che il concorso fotografico apporta alla conoscenza del patrimoo culturale e alla diffusione di un'interesse verso la tutela e la valorizzazione dei beni culturali, per questo motivo ha sostenuto sin dal'inizio Wiki Loves Monuments.

Considerato il successo della prima edizione il concorso di svolgerà anche il prossimo anno nella speranza di poter arricchire la lista di monumenti fotografabili. 

 

 

Approfondimenti:

Il MiBAC firma l'accordo per Wiki Loves Monuments

Archeomatica sostiene Wiki Loves Monuments

 

Related Articles

Commenti:

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Rimani aggiornato!