Restauro, sostenibile, datazione: primi Corsi di aggiornamento 2016 IA-CS

08 Marzo 2016  

L'Italian Association of Conservation Scientists (IA-CS) organizza una serie di corsi di aggiornamento professionale che quest'anno saranno ospitati tutti dalla Fondazione Plart di Napoli. I corsi saranno dedicati ad approfondire specifiche tematiche nel campo del restauro e delle tecniche scientifiche applicate come il restauro sostenibile, la datazione dei beni culturali, la conservazione dei beni cartacei e fotografici.

 Per tutti i corsi il numero minimo di partecipanti è 30 e massimo di 80. I corsi  in programma sono:
- mercoledì 20 aprile 2016 Materiali per un Restauro Ecosostenibile II Ed.
- mercoledì 15 giugno 2016 Metodi di datazione dei Beni Culturali
- mercoledì 14 settembre 2016 in collaborazione con IRCPAL (quanto prima verranno fornite ulteriori informazioni)
- mercoledì 16 novembre 2016 Conservazione dei materiali fotografici, una frontiera ancora aperta

 

Materiali per un Restauro Ecosostenibile II ed.
Sulla base di numerose richieste pervenuteci, lo IA-CS ( Italian Association of Conservation Scientists ) ha organizzato un nuovo Corso di Aggiornamento sui Materiali per un Restauro Ecosostenibile rivolto ai restauratori e ai giovani laureati, consevation scientists, chimici e professionisti che a vario titolo operano nel campo della Conservazione dei Beni Culturali.

Il programma del corso dedicherà spazio a diversi temi sul restauro e l'ecosostenibilità come l'uso di nuovi nano-materiali e metodologie per il restauro e la conservazione, l'uso di biopuliture mediante l'impiego di "batteri virtuosi", la ricerca e la reperibilità di solventi alternativi a minor rischio chimico per i restauratori e l'ambiente,  all'utilizzo  di soluzioni acquose di CO2.

 

Metodi di Datazione dei Beni Culturali
La carenza delle informazioni storiche, il cattivo stato di conservazione, la possibilità dell'esistenza di falsi e/o copie antiche sono solo alcuni dei molti motivi che "complicano la vita" agli storici dell'arte e degli antiquari nell'attribuzione di un'opera d'arte. Ecco giustificata la necessità di rivolgersi alla diagnostica e alle scienze applicate ai beni culturali.

L'Archeometria è la Scienza della misura su ciò che è antico. Rivolgendosi al settore umanistico nello sforzo di trovare un comune linguaggio, l'archeometria permette di ottenere  informazioni  spesso decisive per la comprensione dell'autenticità, della provenienza e della datazione di un opera d'arte. Da questa area pluridisciplinare infatti nascono interventi sempre più raffinati che utilizzano nuove tecnologie per operare nel campo della tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale.

Il corso verrà svolto da noti specialisti e verranno presentate alcune delle più importanti metodologie e tecniche di intervento nel campo dell'Archeometria. Oltre all'introduzione delle basi fisiche delle principali tecniche, ampio spazio verrà riservato alla presentazione delle varie applicazioni possibili. Sono inoltre illustrati importanti esempi di intervento effettuati su Beni culturali di grande rilievo.

 

Ulteriori informazioni su www.ia-cs.it

 

Fonte: IACS

Ultima modifica il Martedì, 08 Marzo 2016 10:12

Foto del mese

  • Laser scanner interno del Mausoleo di Romolo a Roma

    Modello 3D a nuvola di punti dell'interno del Mausoleo di Romolo nell'area di Massenzio realizzato durante il workshop sull'Appia Antica per il TECHNOLOGY for ALL 2017. Topcon Positioning Italy.

Video del mese

  • Un corto documentario sull'attività realizzata nel TECHNOLOGY for ALL 2016.

Ultimi commenti